«Trentino pedala»: -990 kg di anidride carbonica

ARCO E RIVA DEL GARDA – Ad un mese dal via sono 121 gli iscritti arcensi e rivani al cicloconcorso «Trentino pedala», per una percorrenza di 5.457 chilometri e un risparmio all’ambiente di circa 990 kg di anidride carbonica, e al portafogli di oltre 1.600 euro (in termini di carburante non consumato). C’è tempo fino al 16 settembre per partecipare.

A livello complessivo provinciale, i 1.376 iscritti a «Trentino pedala» – il cicloconcorso è promosso dall’Assessorato alle infrastrutture e ambiente della Provincia per stimolare all’utilizzo della bicicletta per gli spostamenti quotidiani – hanno percorso 141.144 chilometri e risparmiato all’ambiente 25.609 chilogrammi di anidride carbonica, con una mancata spesa in carburante stimata in 41.496 euro. I dati sono aggiornati al 20 aprile.
Al concorso hanno aderito finora 161 organizzatori locali, di cui 73 datori di lavoro, 37 tra associazioni, organizzazioni, parchi e Reti di riserve, e 17 tra scuole e università. I Comuni sono 34, tra cui Arco e Riva del Garda, «della partita» fin dai primi giorni (il cicloconcorso ha preso avvio il 18 marzo).

L’iniziativa è rivolta ai Comuni, alle aziende, alle associazioni, alle scuole e anche ai singoli cittadini. E’ infatti possibile partecipare in squadra o individualmente. La sfida è percorrere in bici almeno 100 chilometri da marzo a settembre, registrando periodicamente sul sito www.trentinopedala.tn.it o tramite l’app «Trentino pedala» i chilometri percorsi.
Per questa prima edizione trentina, il concorso ha ottenuto il patrocinio dell’Europaregion «Euregio Trentino, Alto Adige e Tirolo» e di «Family in Trentino».
Il punto di riferimento per domande e supporto agli organizzatori locali è l’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige.