Tre italiani tra i più pericolosi criminali in Europa

Sono tre gli italiani più ricercati nel continente per l’Europol, l’agenzia di contrasto dell’Unione europea che aiuta i paesi membri dell’UE a combattere le forme gravi di criminalità internazionale e il terrorismo. La lista, che comprende i 50 latitanti più ricercati del continente, è stata ripubblicata per lanciare un appello ai cittadini comunitari impegnati nelle festività natalizie: “Aiutateci a catturare i più pericolosi criminali in circolazione”.

La Polizia europea, nel comunicato stampa diramato in vista del Natale, chiede a tutti uno sforzo per rendere “la stagione delle festività più sicura, rinchiudendo questi criminali prima delle vacanze”.

L’elenco comprende nomi di criminali pericolosi, tra i quali figurano, assassini, terroristi e trafficanti di droga, personaggi che hanno sulle spalle condanne per crimini tanto gravi quanto efferati e che continuano ad essere ricercati in tutto il continente.

Dall’inizio del 2016, momento in cui la lista è stata messa online per la prima volta, sono stati arrestati ben 19 latitanti, 8 dei quali assicurati alla giustizia grazie alle segnalazioni arrivate dai cittadini sul sito.

Tra gli italiani presenti nell’elenco figurano l’immancabile Matteo Messina Denaro, l’ex boss della ‘Ndrangheta Sandro Vottari e il boss palermitano Giovanni Motisi. Difficile per i nominativi italiani che possano essere rintracciati, del resto sfuggono da anni all’energico lavoro delle forze dell’ordine italiane, da anni in prima linea per assicurare la giustizia nel nostro paese.