Non solo a Natale, i carabinieri vegliano sul Trentino

Le festività natalizie sono iniziate già da qualche giorno. Natale è appena trascorso. Ma l’opera di vigilanza e controllo di tutto il territorio provinciale non è stata interrotta e non s’interromperà.

I carabinieri vegliano e veglieranno su tutto il trentino anche nei giorni di festa. Soprattutto nei giorni di festa, quando gli altri sono in giro per festeggiare con parenti e amici, i carabinieri senza soluzione di continuità pattugliano le nostre città le nostre strade, svolgendo un’opera di prevenzione generale, che permette a tutti noi di trascorrere queste festività in tutta serenità.

Dalla vigilanza ai mercatini di Natale e dal controllo della circolazione stradale al perlustrare tutto il territorio, sia con le autoradio dei nuclei radiomobili, sia con le pattuglie delle stazioni, nonché con i militari dei nuclei e aliquote operative, coadiuvati dalle unità cinofile e dall’Elinucleo di Laives.

Questo network di sicurezza ha permesso di garantire il trascorrere del Santo Natale in tutta sicurezza e laddove ci sono stati dei sussulti criminogeni sono stati subito messi a tacere (vds il rapinatore con l’accetta). Di particolare importanza in questo periodo e il controllo della circolazione stradale, essendo un periodo in cui noi tutti siamo più in movimento, sia per raggiungere le località turistiche sia, semplicemente, per andar dagli amici e/o parenti per farsi gli auguri e trascorrere qualche ora in famiglia, pertanto oltre alle sei denunce già segnalatevi dalla compagnia di Borgo Valsugana, i carabinieri denunciavano alle rispettive Procure della repubbliche altri 9 autisti che avevano alzato il gomito (3 su Trento, 3 su Riva del Garda, 2 su Cles e 1 su Rovereto), mentre a Riva è stato denunciato anche un automobilista per guida in stato di alterazione da stupefacenti.

Tra le altre cose, ancora la Compagnia di Riva del Garda ha denunciato per truffa un cittadino italiano che ha cercato, provando a raggirare una cassiera, di farsi dare il resto di 50 euro per una consumazione, nel mentre si era ripreso i suoi 50 euro.

La compagnia di Cles, nel suo pattugliare il territorio ha segnalato al commissario di governo 2 consumatori di stupefacenti. Mentre i militari della Compagnia di Trento hanno:

  • resistenza violenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità, D., senegalese  classe 81, residente in trentino di fatto domiciliato a Trento, poiché nel controllarlo, durante un intervento per una lite tra condomini, opponeva resistenza ed usava violenza a danno dei militari operanti, rifiutando di fornire le proprie generalità offendendo i carabinieri e l’istituzione di appartenenza.
  • per violenza, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale e danneggiamento,G., rumeno classe 1983, senza fissa dimora, pregiudicato, poiché nel corso di intervento presso una pasticceria, in quanto disturbava i clienti danneggiando suppellettili, nelle fasi di identificazione ingiuriava ed opponeva resistenza ai militari operanti. Poi, prima di salire in auto per le formalità’ di rito in caserma, orinava sulla pubblica via alla presenza di passanti, per cui contravvenzionato anche ai sensi dell’ex art.527 cp. a.g. (atti osceni);
  • per introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi, F., senegalese classe 1968, residente in Brescia, pregiudicato; poiché, a seguito di controlli personali veniva trovato in possesso di quattro capi di abbigliamento di marca chiaramente contraffatti, che venivano prontamente sequestrati.

L’opera di prevenzione dei carabinieri non è finalizzata solo al Natale Sicuro, ma a tutto il periodo festivo, intensificando i controlli di sicurezza generale, che comunque continuerà senza soluzione di continuità come è nello spirito dell’Arma dei carabinieri e delle FFOO in generale.