Meloni: “Renzi? Mentre lui cerca idee nei salotti e al sole della California, altri vincono battendosi per il popolo”

«Se la sinistra italiana e Renzi continuano a pensare che le buone idee si cerchino nei salotti e al sole della ricca California continuerà a vincere chi si batte per difendere il proprio popolo come Trump negli Usa». 

Lo scrive in un post su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, questa volta rivolgendosi all’ex Premier Matteo Renzi e al versante di sinistra italiano. Un post polemico, come molti altri (l’ultimo era stato quello indirizzato al ministro dell’economia Padoan), che nulla, o quasi, lasciano all’interpretazione.

Nessun mezzo termine e parole aspre, questa volta, quelle rivolte a Renzi, “colpevole” (al pari di Padoan) di non comprendere le reali condizioni economico-sociali del paese. Un paese ultimo in Ue per crescita e produttività. Non migliora poi dal punto di vista del benessere e della meritocrazia dove, secondo Rai Economia, l’Italia risulta ultima anche in quella voce. Per non parlare della corruzione percepita.

Insomma, tre anni con Matteo Renzi, risultato: Italia ultima in Europa. E non solo per dati  macroeconomici. L’Italia in prospettiva è dietro la Grecia, dietro Cipro, dietro qualsiasi paese dell’Est e a dirlo sono gli ultimi dati di crescita: l’Italia è “fanalino di coda” nelle stime di Crescita UE, per il 2017-2018. Un tasso di miglioramento del 0,8% del Pil: ancora troppo basso per consentirci di cambiare marcia. 

L’Italia si colloca ben al di sotto della media europea ed è ora che anche Renzi &Co se ne rendano conto. Inutile parlare di dati positivi al netto del confronto con altri.