Catalogna: Rajoy intenzionato a garantire unità della Spagna

Il Governo della Spagna sta cercando con tutti i mezzi di impedire l’indipendenza della Catalogna. A muoversi Re Filippo e Rajoy. Il governo impedirà che qualsiasi dichiarazione di indipendenza possa concretizzarsi in qualcosa”. Lo ha dichiarato il premier spagnolo Mariano Rajoy in un’intervista al Pais a proposito del referendum secessionista catalano del primo ottobre. “La Spagna continuerà ad essere la Spagna e sarà così per molto tempo”.

Il premier ha lanciato un appello ai catalani “moderati” perché si allontanino dagli “estremisti”, dai “radicali” e dalla “Cup”, partito di sinistra indipendentista. Fra tre giorni il presidente della Generalitat Carles Puigdemont parlerà al parlamento catalano, con l’incognita di una possibile proclamazione dell’indipendenza.

Nei giorni scorsi era intervenuto anche il Re di SpagnaDue giorni dopo il referendum catalano il re si è mostrato in tv seduto, alla sua sinistra la bandiera di Spagna, vicino a quella dell’Unione europea. Ha usato un tono austero per sottolineare la gravità del momento indicando immediatamente i responsabili e chiudendo in pratica la porta a qualsiasi possibilità di dialogo con le attuali autorità catalane.

In queste ore comunque migliaia di persone si sono radunate a Madrid e in altre città spagnole il 7 ottobre per manifestare in favore dell’unità del paese.