Arco: da quest’anno legna da ardere meno costosa

ARCO – All’URP (Ufficio Relazioni con il pubblico), al piano terra del municipio (in piazza Tre Novembre), sono aperte da lunedì 2 fino a martedì 31 maggio le iscrizioni per l’assegnazione di lotti di legna da ardere ad uso proprio per la prossima stagione invernale, in squadre oppure in stanghe, ai residenti nel Comune di Arco.

Con una novità: su precisa scelta dell’Amministrazione comunale, calano i prezzi (molto competitivi rispetto al mercato) sia per la legna già tagliata in stanghe (8,5 euro al quintale) sia per quella già tagliata a stele o ceppi (12,5 euro al quintale), che viene consegnata a casa dalla ditta «Santoni Cristian», affidataria del servizio. Prezzo invariato (fermo da qualche anno) per la squadra di legna tagliata da sé dal residente (45 euro, IVA compresa).
Le squadre saranno assegnate su richiesta e mediante sorteggio, per la zona di Romarzollo in località «Tovo», e per la zona di Oltresarca in località «Panigal».

Orario: lunedì, martedì e mercoledì dalle 8:30 alle 13 e dalle 14 alle 16:30; giovedì dalle 8:30 alle 18:30; e vnerdì dalle 8:30 alle 13.

L’Amministrazione comunale si riserva, in via eccezionale, la possibilità di assegnare delle squadre di legna da ardere in località diverse in base a disponibilità verificate dai custodi forestali, o su richieste specifiche dei censiti. Rimangono invariate le categorie che hanno diritto alla legna da ardere tagliata in stanghe o in stele o ceppi: residenti nel Comune di Arco con invalidità superiore al 50% e ultra sessantenni (60° anno compiuto al primo gennaio 2016).