Christo: il Salvatore della Vallecamonica

Inaugurerà tra pochi giorni  The Floating Piers, opera dell’artista bulgaro Christo Vladimirov Yavachev, in arte semplicemente Christo. E’ una passerella che permetterà di camminare sulle acque del lago d’Iseo, partendo da Sulzano fino a Monte Isola. Quest’opera, lunga 4,5 km e larga 16 metri, ha già attratto la curiosità di molti: infatti, è previsto un boom di turisti, molti anche stranieri, nell’area e nelle zone limitrofe durante i giorni in cui sarà possibile accedere a The Floating Piers. La passerella sarà aperta 24/24 e fungerà anche da spiaggia.

Sul sito internet della celebre tv locale TeleBoario è possibile osservare in streaming lo svolgimento dei lavori in diretta, in modo da coinvolgere la popolazione locale ed i futuri visitatori. La costruzione è terminata, manca solo la copertura in tessuto cangiante consistente in 70.000 metri quadri tra il giallo e l’arancione, colori scelti per rivestire la passerella che saranno sostenuti da un sistema modulare di pontili galleggianti formato da 200.000 cubi in polietilene ad alta densità.

Quest’opera è stata una vera e propria manna dal cielo per quanto riguarda l’economia del territorio, poiché la Vallecamonica risente di una fortissima crisi economica (basti pensare alla situazione delle strade extraurbane). Gli alberghi e i bed and breakfast locali sono quasi del tutto sold out, i pochi disponibili offrono pernottamento con colazione a circa 170 euro per notte.

Sono stati offerti dei contatti a tempo determinato a molti ragazzi giovani, i quali sapessero nuotare e parlare almeno una lingua straniera, poiché ogni 50 metri sarà presente un supervisore, in modo da poter agire immediatamente in caso di emergenze.

Il GAL (Gruppo di Azione Locale) mette a disposizione a Sulzano uno spazio espositivo, nel quale sarà possibile conoscere, comprare o degustare i prodotti tipici appartenenti a questa meravigliosa valle ricca di storia millenaria, come ad esempio il salame, i biscotti con farina di castagna o i braccialetti di L4K3, noto brand locale.

 

Le regole sono precise: niente passeggini, tacchi a spillo, biciclette e skateboards sulla passerella. Christo suggerisce di vivere questa esperienza camminando sul ponte a piedi nudi, così da liberarsi dall’intercapedine tra sé e il lago, seguendo il rollio delle acque e abbandonandosi a una sensazione di stupore ed euforia.
Christo decise di investire 15 milioni in questa prodigiosa piattaforma, poiché come egli afferma “ogni dollaro investito in opere d’arte ne genera altri quattro”. Difatti, The Floating Piers è stata realizzata grazie ai soldi dell’artista e servirà al miglioramento dell’economia e del territorio locale, grazie al turismo. Egli è uno dei pochi artisti che ha deciso di investire questa ingente somma di denaro, senza chiedere soldi a nessuno (ricordiamo che l’accesso al ponte è gratuito). Proprio per questo egli è un artista eccezionale: l’arte è e deve essere sinonimo di libertà, senza vincoli di pagamenti e restrizioni.

header

Caterina Tiziani