GADGET EROTICI A SPESE DELLA PROVINCIA DI BOLZANO

In Piemonte le mutande verdi ma a Bolzano vanno di moda Gadget erotici, a spese del consiglio provinciale. È questo quanto scoperto dalla Guardia di finanza nell’ambito di un’inchiesta della procura sulle rendicontazioni dei gruppi consiliari. Al centro delle attenzioni i Freiheitlichen(in italiano “Libertari”, che ha come scopo di tutelare la minoranza altoatesina di lingua tedesca); risulterebbe – come scrive il Corriere dell’Alto Adige – uno scontrino di 64,92 euro per l’acquisto di un vibratore e altri due oggetti ad uso erotico.

La dichiarazione del gruppo politico in mattinata verso le 11.00: “Dobbiamo verificare, se fosse così non sarebbe corretto”, ha detto all’ANSA il capogruppo Pius Leitner.

Nel pomeriggio alle ore 15.00 la smentita attraverso la stampa. Il partito sudtirolese Freiheitlichen rettifica immediatamente, dopo che la notizia ha rimbalzato in tutta Italia, sdegnando migliaia di cittadini increduli di fronte all’incredibile fatto: «Disponibili a qualsiasi chiarimento».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*