Il Presidente della Comunità del Mondo Arabo contro Giorgia Meloni

Foad Aodi, Focal Point in Italia per l’integrazione per l’Alleanza delle Civiltà (UNAoC) e Presidente delle Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai) è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Legge o giustizia”, condotta da Matteo Torrioli su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

Foad ha parlato dell’attentato di Nizza: “Tutti gli arabi e i musulmani d’Italia condannano con fermezza questi atti disumani che minacciano la vita di tutti i cittadini del mondo senza distinzione tra cristiani, musulmani ebrei o atei. Ci vuole la massima collaborazione da parte dei Governi per spezzare l’azione distruttiva del Daesh e dei suoi lupi solitari che sono i nostri nemici principali, i nemici della libertà, della democrazia”.

In merito alla proposta di legge della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni per l’introduzione del reato di integralismo islamico. “Andare a strumentalizzare una legge contro una religione o una civiltà non è costruttivo per l’integrazione e per la convivenza –ha affermato Aodi-. Capisco che alcuni politici hanno l’esigenza di emergere o di tornare a galla dal punto di vista mediatico e allora utilizzano queste trovate, che non hanno senso dal punto di vista della concretezza. Se c’è già una legge che combatte il terrorismo, non capisco perché bisogna trattare i musulmani diversamente dagli altri. Rimando al mittente questa proposta di legge che è solo mediatica e puzza di razzismo”.