INIZIANO OGGI LE FACOLTIADI

Con quasi 700 partecipanti riuniti in 29 squadre in rappresentanza di tutte le facoltà, torna in grande stile anche quest’anno l’appuntamento con le Facoltiadi, la manifestazione sportiva ormai divenuta appuntamento atteso e irrinunciabile per gli studenti dell’ateneo trentino. Una manifestazione “storica”, che quest’anno compie vent’anni, festeggiata oltre che dai concorrenti, anche da tanti tifosi che quest’anno, come nelle altre edizioni si daranno appuntamento per sostenere la squadra del cuore. Teatro della manifestazione sarà nuovamente Baselga di Pinè sulle rive del lago delle Piazze.
Molto varia anche quest’anno la provenienza degli equipaggi: una squadra si sono iscritte dal Dipartimento di Economia e Management, 4 da Giurisprudenza, 2 da Sociologia, ben 13 dall’area di Ingegneria, 3 dal CIBIO, 2 dall’area di Scienze matematiche, fisiche e naturali, una da Psicologia e Scienze cognitive, una da Lettere e Filosofia e una da Studi europei e internazionali e, novità di quest’anno, anche una da Enologia. Anche per questa edizione ad accettare la sfida saranno anche alcuni professori e ricercatori di varie facoltà, che vestiranno i panni goliardici di capo squadra. 



Il programma delle due giornate si aprirà oggi alle 9.30 con i due tornei di calcio saponato e green volley per terminare con il “Facoltiadi Party” dove si esibirà un gruppo hard rock formato da studenti universitari iscritti alla manifestazione la serata continuerà con musica e dj.
Sabato invece, giornata clou della manifestazione, inizierà con il dragon boat per continuare nel pomeriggio con fasi finali di calcio saponato e pallavolo e beach tennis.
In occasione della 20^ edizione sarà proposta una sfida tra i primi classificati della regata di dragon boat e una rappresentativa di “Vintage people” formata da ex studenti che hanno partecipato alle prime edizioni e un torneo di tiro alla fune. Sarà anche presente Radio Dolomiti che trasmetterà in diretta l’evento. Nel tardo pomeriggio di sabato avranno invece luogo le premiazioni. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*