Lega Nord: “Solidarietà al gestore del Bar ristorante Terminal dell’Interporto”

Apprendiamo dai quotidiani locali dell’aggressione avvenuta alcuni giorni fa a danno del gestore del Bar ristorante Terminal dell’Interporto perpetrata da un gruppo di ragazzi stranieri in seguito alla richiesta del signor Artioli di andarsene dal locale pare per l’atteggiamento del gruppetto.

Una richiesta che si è trasformata in brutale violenza portando il gestore al ricovero ospedaliero visti i traumi e le ferite subite. Non soddisfatti, il gruppetto avrebbe anche scagliato alcuni sassi contro le vetrate del Bar ma l’intervento tempestivo delle Forze dell’Ordine avrebbe quanto meno condotto sembra al fermo e all’identificazione dei ragazzi.

Ancora una volta, se ce ne fosse stato bisogno, Trento si dimostra una città poco sicura; nonostante le dichiarazioni della maggioranza che governa la Provincia di Trento e il Comune, è evidente che la criminalità si è sparsa in ogni via del capoluogo e avviene a qualsiasi ora del giorno e della notte. L’assenza di politiche serie, il buonismo, i costanti tagli alle Forze dell’ordine e l’aumento dell’immigrazione incontrollata hanno condotto ad una grave situazione che è sotto gli occhi di tutti e che è purtroppo in costante crescita. La tolleranza e il lassismo non sono certamente le risposte corrette; Andreatta e gli amici di PATT, PD e UPT diano segnali di vita e si attivino al più presto perché già oggi è tardi.

Nel frattempo esprimiamo la nostra solidarietà al gestore del Bar ristorante Terminal augurandogli una celere e buona guarigione, con la speranza (che purtroppo rimarrà tale) che simili episodi non accadano più.