Palmulli, l’atleta disabile di CasaPound querelato da Federica Angeli

Claudio Palmulli, militante di CasaPound, è stato querelato dalla giornalista di Repubblica Federica Angeli. A riportarlo, allegando anche le affermazioni dello stesso Palmulli estrapolate dal suo profilo Facebook, è il Primato Nazionale, che dedica un articolo di approfondimento alla vicenda.

Il caso, che in poche ore sta facendo il giro del web, vede coinvolto l’atleta disabile iscritto a CasaPound che, poche settimane fa, è nuovamente balzato agli onori della cronaca dopo che lo stesso si era visto negare dal sindaco Pd di Pesaro una sala comunale per la presentazione di un libro in nome dell’antifascismo.

“La querela – così come riportato dal Primato Nazionale – questa volta è scattata dopo un post Facebook di Palmulli, in cui ricordava come un paio di anni fa il Pd del Municipio X (dove lui è residente), grazie anche ai buoni uffici di Federica Angeli, gli avesse offerto un posto da assessore municipale da 1500 euro al mese. Per capire la dinamica occorre fare un passo indietro, almeno al 2015, quando Claudio Palmulli non era un iscritto a CasaPound, non era un pericoloso fascista, ma solo un ragazzo tetraplegico molto attivo nel campo della disabilità e del contrasto delle barriere architettoniche”.

L’atleta disabile di CasaPound ha poi ripostato un articolo della stessa giornalista di Repubblica sul suo profilo Facebook, commentando così: “La giornalista che ora mi denuncia per “diffamazione a mezzo Facebook” è la stessa che qualche anno fa scriveva articoli su Repubblica del tenore di quello che vedete qui sotto e mi “coccolava” sul suo profilo Fb… Ed è anche la stessa che, qualche anno fa, in un incontro in piazza Anco Marzio, mi disse che le avrebbe fatto piacere se io fossi entrato nel partito democratico perché mi riteneva un elemento valido. Credetemi, quello che mi sta succedendo in questi giorni è veramente incredibile, il “mondo” mi si rivolta contro e tutto con una sola motivazione: “non devi amare CasaPound”.