Veicolo sulla folla a Manhattan: cosa si sa fino ad ora

Sangue e paura a New York. Secondo una prima ricostruzione un veicolo, un pick-up noleggiato da Home Depot, si è schiantato contro un gruppo di ciclisti su una ciclabile lungo l’Hudson per poi finire contro uno scuolabus della Stuyvesant High School nella zona meridionale di Manhattan.

L’uomo alla guida è  sceso armato di due pistole e ha aperto il fuoco. I media statunitensi parlano di numerosi morti e feriti. La dinamica dell’incidente non è ancora chiarissima: l’uomo alla guida del furgone ha colpito un altro veicolo – un autobus di una scuola, stando alle foto e a quanto dicono i testimoni – e poi è sceso con alcune armi finte.

L’ autista, così come riportato successivamente in una nota stampa dalla polizia della grande mela, e’ stato arrestato. Ora, come ha confermato la BBC, si indaga per terrorismo.

Il New York Times e Associated Press, citando fonti di polizia, dicono che i morti sono almeno 8 e i feriti 11. Dati, purtroppo, in costante aggiornamento.

il sindaco di New York, in una conferenza stampa, ha annunciato che 8 persone sono morte nell’attacco vicino al World Trade Center, definito un “atto di terrorismo contro civili innocenti”. Secondo alcune indiscrezioni di stampa, l’attentatore avrebbe urlato “Allah è grande”. L’Isis non ha ancora rivendicato ufficialmente, ma sui canali social ufficiali celebra con immagini dell’accaduto.