ARISA E LA FOTO SUL WC (FINTA)

La foto di Arisa che è stata pubblicata sul suo stesso profilo facebook sta facendo impazzire, in senso negativo, i suoi fans. Il #selfie in discussione ritrae Arisa al mattino, con a fianco il telefono in procinto di fare, si presume, i bisogni, con le occhiaie rosse per la “seratona” del giorno precedente.

Arisa si posta ma con una convinzione tutta sua, motivando la foto con la distruzione, un pò di dermatite, causata alla sua faccia grazie a un eccesso di divertimento. La foto rock di Arisa, foto che per il settore della musica metallica è un leit motive, ovvero la foto scattata sul wc al posto del buongiorno, in Italia, per un cantante italiano, è quasi eresia. Non si è mai visto qualcuno sul wc? Ovvero sì, lo abbiamo visto, anche nei film, seppure raramente, ma non è necessario farlo vedere anche su facebook, magari non interessa, ma il punto non è questo.

La foto sul wc ha una tradizione precisa, rock, non si tratta di un autoscatto comune. Perché Arisa avrebbe deciso di darsi questo tocco piccato e un pò artefatto? Arisa non convince, non in questo caso, una brutta imitazione, che porterà più danno che vantaggi. La decadenza di un personaggio che è diverso da quello che emerge in una foto sul wc. Arisa, non ci azzecca, con queste cose, anche se alla fine poi, in piena debacle del secolo attuale, ce ne importa davvero?

Foto sui bagni privati dei ricchi signori: altri tempi, quelli in cui era il bagno, appunto, in vasca, ad essere sensuale, ora siamo al contro-selfie, perché se si deve far vedere qualcosa, allora no, non deve più essere bello. Il nostro contesto di immagine cadrà molto in basso, in poco tempo, la sciatteria avrà la meglio, salvo riprese.

Diciamolo però: le foto sul wc non sono da imitare, le foto sul wc hanno un che di orrendo, constatato che gli artisti le fanno a loro modo, ma la gente, purtroppo, come già infila nei #selfie la carta igienica, i vibratori, mutande, culi pelosi e immondizie, da degrado sociale, inserirebbe anche escrementi!

Dunque Arisa che ha fatto, ha sdoganato in Italia il WC su facebook, come ormai hanno fatto quasi tutti gli artisti internazionali, peraltro con una foto che vi pubblichiamo, gentile e pulita (almeno fossero così tutte le foto sul wc); i suoi fans sono furibondi, ma il terrore è che nel degrado anche le persone comuni postino i loro #selfie sul gabinetto, e francamente questa potrebbe anche essere una buona idea, il bagno non si mostra mai all’ospite, è ormai scontato che ci sia.

Di Martina Cecco

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*