Giacomo Bezzi (FI): “Progetto “Fresh Pizza” a Malè, cronaca di una morte annunciata”

Eccoci nuovamente a commentare la fine di un’altra azienda in Valle di Sole. Che il progetto in questione fosse una scommessa con delle grosse incognite lo si era visto da subito, per questo la notizia che a maggio la società Sitos srl chiuderà lo stabilimento di Malè dove si producono macchine per la pizza e che ospitava fino al 2007 la Lowara, non è che la cronaca di una morte annunciata., altri posti di lavoro persi e a farne le spese anche stavolta gli stessi operai, coinvolti già nella chiusura della Lowara, “cornuti e mazziati”, presi letteralmente in giro con ampi annunci di un progetto valutato positivamente dal comitato per la ricerca e finanziato dalla Provincia, che già dall’inizio ha evidenziato delle grosse difficoltà di commercializzazione prevedibili e, come si è visto, insormontabili.
Un altro duro colpo per il lavoro in Valle di Sole dove i giovani non scorgono nessun futuro lavorativo e quelli meno giovani e disoccupati nessuna possibilità di ricollocamento.
La chiusura della Lowara nel 2007, ha segnato l’inizio della fine dell’economia solandra, ora ci troviamo senza più aziende industriali, l’edilizia in ginocchio, il mercato immobiliare che non accenna a rialzarsi, il turismo gravato dalla tassa di soggiorno e da una viabilità precaria che provoca delle code chilometriche fra Mostizzolo e Cles e la Provincia quali misure concretizza per una ripresa economica? Quali investimenti? Investimenti inutili ed infruttuosi come quello della chiusura della strada a Mezzana per Marilleva, senza che questo produca beneficio economico, ma promette attraverso la voce del Presidente Rossi e dell’Assessore Daldoss che il 2016 consente di sperare!! I solandri non sanno più che farsene della speranza, hanno bisogno di investimenti avveduti con una visione di prospettiva che generi posti di lavoro territoriali, abbandoniamo le frottole e come disse Degasperi…. “Politica vuol dire realizzare”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*