Usa, la rivincita di Melania Trump: è più popolare del marito

La popolarità di Donald Trump resta ai minimi storici ma, un po’ a sorpresa, cresce quella della First Lady. Ebbene sì: Melania Trump sta conquistando il cuore degli americani.

L’elegantissima ex-modella slovena è arrivata infatti a un ragguardevole 54%, con una rimonta di 17 punti percentuali se si calcola la sua popolarità il giorno dell’insediamento alla Casa Bianca, lo scorso gennaio.

Anche il tycoon tocca numeri molto simili, arrivando al 56% ma si tratta del valore opposto, in quanto riferito all’indice di impopolarità. In pratica più della metà degli americani ha un’opinione positiva di Melania e negativa di Donald.

Pur non avendo le doti comunicative di Michelle Obama, la precedente First Lady, Melania continua così il suo cammino verso il cuore dei concittadini. Un trend in costante miglioramento. Al tempo del suo ingresso nella West Wing Melania divideva gli americani: 37% in suo favore, 37% contro di lei ed un restante 26% di indecisi. Oggi la situazione è nettamente migliorata.

C’è però da dire che in linea generale le consorti dei presidenti tendono a piacere più dei mariti innanzitutto perché hanno ruoli di rappresentanza, legati al cerimoniale più che alle politiche. Di conseguenza la loro figura ha meno possibilità di essere divisiva o polarizzante.

Resta ora da capire come il Presidente reagirà a questa inaspettato balzo in avanti della compagna, soprattutto in considerazione dei risultati non lusinghieri che lo riguardano. Trump è senza ombra di dubbio uno dei presidenti più impopolari con un indice di gradimento inferiore a quello registrato da colleghi come Eisenhower, Kennedy, Nixon, Carter, Reagan, Bush padre e figlio, Clinton e Obama, nel primo anno di mandato.
Ma se i numeri di Melania colpiscono in confronto a quelli del marito, ma non raggiungono quelli conquistati dalle altre mogli più popolari allo stesso punto del mandato come Michelle Obama (61%), Laura Bush (77%) e Hillary Clinton (58%).