Libia: bombardamento ONU causa la morte di 12 bambini

Sono morti “Almeno 12 bambini e donne uccisi”, oltre “tre adulti e tre bambini feriti”. Sembra questo il bilancio di una Missione di Pace dell’ONU in Libia, missione che ha comportato la morte di civili inerti. Sulla vicenda emergono ulteriori elementi, come il fatto che l’attacco è stato compiuto in un quartiere in cui vivono civili.

L’Unsmil, la Missione di supporto delle Nazioni Unite in Libia, “ribadisce che attacchi diretti e indiscriminati contro civili sono proibiti dalla legge umanitaria internazionale”.

Il paese libico è dal 2011 al centro di una dura guerra civile che vede contrapporsi varie tribù, disorganizzate tra loro a seguito della caduta del loro Capo Gheddafi. In questi ultimi anni la Libia è stata coinvolta dagli interessi di numerose nazioni, Francia e Egitto, che a tutt’oggi si stanno fronteggiando per procura.