Valeria Solesin è morta: una connazionale sacrificata a Parigi

Valeria Solesin, la studentessa veneziana dispersa da venerdì a Parigi dopo l’assalto armato al Bataclan, è morta; l’ambasciatore e il console italiano sono all’obitorio a Place Mazas, da questa notte, per seguire da vicino la vicenda e la Farnesina è in costante contatto con i familiari della connazionale. Le autorità italiane, si apprende da fonti della Farnesina, stanno sollecitando la magistratura francese per la messa a disposizione degli elementi per l’identificazione dei cadaveri delle vittime degli attacchi terroristici. La 28enne era dentro il teatro Bataclan col fidanzato e due amici per il concerto degli Eagles of Death Metal quando poi è cominciata la mattanza che ha fatto 89 vittime.

Fonte: Aska News

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*