Scandalo Ong-migranti: Borghezio (LN) interviene interrogando il Parlamento Europeo

Nella sua interrogazione indirizzata alla Commissione Europea, l’On. Borghezio, deputato Lega Nord al Parlamento Europeo, solleva il caso della “recente audizione avvenuta al Parlamento italiano avanti il “Comitato Schengen”, un alto Magistrato, il Dott. Zuccaro, Procuratore della Repubblica di Catania, ha fatto rivelazioni sconcertanti sul ruolo estremamente ambiguo svolto da alcune ONG operanti in prossimità della Libia nell’attività di raccolta e soccorso dei migranti illegali partiti dalle coste libiche”.

L’On. Borghezio rileva che risulterebbero infatti molti elementi atti a far ritenere che queste ONG, con sedi legali in vari Paesi UE e operative con navi battenti bandiera dei Paesi “paradisi fiscali”, sosterebbero per tali attività enormi spese senza offrire trasparenza circa i loro finanziamenti e di fatto sarebbero direttamente contattate dai trafficanti prima o anche senza l’intervento delle navi autorizzate dalle missioni ufficiali”.

L’eurodeputato della Lega Nord chiede quindi: Quali risposte la CE intende attuare per impedire la continuazione di simili attività che rischiano da un lato di favorire i trafficanti di immigrati e dall’altro di consentire utili enormi alle organizzazioni criminali?

La vicenda, in voga tra l’opinione pubblica da qualche settimana, non sembra ancora essersi placata e nuove indagini stanno portando a galla ulteriori elementi per fare, una volta per tutte, definitiva chiarezza.