Catalogna, destituito Puigdemont: il Premier Rajoy assume la presidenza

Il Premier spagnolo Mariano Rajoy ha assunto le funzioni e i poteri del Presidente del Parlamento catalano in seguito alla destituzione di Carles Puigdemont, ai sensi dell’art. 155 della Costituzione. La vice Premier, Soraya Saenz de Santamaria, ha assunto le funzioni e i poteri del vice Presidente catalano al posto del numero due del governo locale, Oriol Junqueras. È quanto si legge nella Gazzetta ufficiale spagnola pubblicata stamattina e ripresa da El Pais.

“Il Consiglio dei Ministri – si legge nella Gazzetta – assume le funzioni e le competenze che corrispondono al Consiglio di governo della Generalitat di Catalogna”, e i Ministri di Madrid ricoprono gli incarichi corrispondenti ai loro dicasteri nel governo catalano. Il decreto annulla inoltre tutte le strutture all’estero, l’ufficio diplomatico, le rappresentanze negli altri Paesi e nelle organizzazioni internazionali con sede a Ginevra, Strasburgo, Parigi e Vienna.

Intanto scattano i primi provvedimenti: il comandante dei Mossos d’Esquadra, la polizia regionale catalana, Josep Lluis Trapero, è stato rimosso con un ordine del Ministero degli Interni spagnolo. La rimozione di Trapero, che ieri non era stata annunciata dal governo spagnolo, è prevista dall’attivazione dell’art. 155 della Costituzione per il commissariamento della Catalogna. Trapero è accusato di “sedizione” dalla magistratura spagnola per le manifestazioni a Barcellona del 20 e 21 settembre. Insieme a lui sono indagati per lo stesso reato i Presidenti delle due principali organizzazioni della società civile indipendentista, Jordi Sanchez e Jordi Cuixart, che sono stati arrestati il 16 ottobre. Trapero, invece, è in libertà vigilata con il confino in territorio spagnolo.