Amanda Lear in corsa alle presidenziali del 2017

Ha annunciato la sua candidatura alle prossime elezioni presidenziali francesi del 2017 tramite il suo profilo Facebook, e fino a questo punto niente di strano, visto che negli ultimi tempi molti politici hanno abbracciato i social network per rilasciare dichiarazioni ufficiali e non.

A creare scalpore per questa candidatura è però il fatto che a candidarsi sia stata Amanda Lear, indimenticata artista famosa nel panorama musicale e televisivo italiano e francese fin dagli anni sessanta.

La sessantanovenne nativa di Hong Kong ha annunciato inoltre di star preparando la propria squadra per la campagna elettorale e di voler portare “nuova linfa” all’interno della politica francese, dopo aver per anni calcato i palcoscenici francesi e internazionali prima come modella poi come personaggio televisivo.

Amanda Lear, al secolo Amanda Tapp, ha raggiunto la fama internazionale nel 1973 per essere stata la protagonista della copertina dell’album “For your pleasure” della band britannica dei Roxy Music. Ha dimostrato nel corso degli anni tutta la sua ecletticità cimentandosi con successo come modella (per anni è stata la musa di Salvador Dalì), pittrice, scrittrice, cantante, attrice e presentatrice TV. Da sempre al centro di illazioni per le sue incerte origini, è stata in passato accusata per il presunto cambio di sesso che l’avrebbe trasformata da Alain Renè Tap nell’ Amanda che tutti conosciamo, anche se lei stessa ha più volte dichiarato come fossero voci infondate fatte circolare dalla stessa con l’avvallo di Dalì, per accrescerne la popolarità.

foto5_alta-1150x748

Molti francesi avranno storto il naso di fronte a questa improvvisa candidatura dell’artista, forse pensando che si tratti solo di una mossa atta a reintrodurla sulle pagine dei giornali e sugli schermi delle televisioni per rinverdire la popolarità di un tempo. Trovata pubblicitaria o meno resta il fatto che la sua candidatura ha destato parecchio scalpore, sia per la controversa figura della cantante, ma soprattutto per via della delicata situazione politica francese odierna.

Il panorama politico francese è più turbolento che mai, con ben tre partiti diversi a contendersi la corsa all’Eliseo. Il secondo turno delle elezioni regionali che ha visto imporsi “Les Rèpublicains” di Nicolas Sarkozy, capovolgendo l’esito del turno precedente che aveva visto il “Front National” di Marine Le Pen imporsi nella maggioranza delle regioni, aprendo a suggestive quanto improbabili alleanze tra socialisti e conservatori.

In ogni caso che sia un modo per farsi pubblicità o che sia l’ennesimo cambio radicale di vita della poliedrica cantante, sicuramente questa scelta farà discutere molto, come d’altro canto la Lear ha sempre fatto.

Carlo Alberto Ribaudo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*