Musica Picta al Lago di Ledro

Si svolge domenica primo ottobre nella chiesa di Santa Lucia in Pratis a Bezzecca il concerto «Musica Picta», dedicato da Kalicantus Ensemble alla musica rappresentata nelle opere pittoriche dei secoli dal XIV al XVI. Dirige Stefano Trevisi. La proposta fa parte di Garda Trentino Early Music Weeks, il festival dedicato alla musica antica, eseguita nei luoghi storici più belli dell’Alto Garda per lo più con strumenti antichi originali o copie fedeli e nelle prassi esecutive dell’epoca. Inizio alle 20.45, ingresso libero. Prima del concerto, breve visita guidata all’edificio storico; dopo il concerto, percorso culturale enogastronomico.

«Musica Picta» è un progetto di Kalicantus Ensemble dedicato alla musica rappresentata nelle opere pittoriche dei secoli dal XIV al XVI. I numerosi ritrattisti e pittori dei tempi antichi amavano collocare tra gli oggetti di scena che componevano lo specchio pittorico cartigli, petrarchini e spartiti musicali per voce o liuto: vere e proprie citazioni delle musiche più in voga dell’epoca. Kalicantus Ensemble mette in scena e in voce il suono nascosto negli splendidi affreschi della navata di Santa Lucia in Pratis, che in sé non conservano solo la vibrazione della luce scelta dal loro esecutore ma anche una vibrazione sonora, in un percorso non solo unico ma ricco di sorprese

Chiesa di Santa Lucia in Pratis, Bezzecca (Ledro)

La chiesa si trova al centro di una vasta pianura tra Bezzecca e Tiarno di Sotto, orientata verso est. La facciata a due spioventi è movimentata dalla presenza di numerose aperture. Il campanile parte direttamente dal tetto, sul lato posto a settentrione. L’esterno della chiesa presenta diversi elementi architettonici e decorativi appartenenti alle diverse fasi cronologiche della storia dell’edificio, tra il XIV e il XVII secolo. L’interno è composto da una navata unica, con una cappella laterale, conclusa da un presbiterio sopraelevato su alcuni gradini. Alcuni affreschi risalenti al XIV e XV secolo ornano le pareti della navata, mentre nel presbiterio numerosi graffiti documentano il passaggio delle truppe garibaldine.

Kalicantus Ensemble

Kalicantus nasce durante il periodo del Natale 2012 dall’incontro di un gruppo di amici provenienti da diverse esperienze musicali. Costituitosi come gruppo aperto a seconda delle necessità del repertorio affrontato, Kalicantus ha iniziato la sua attività partecipando alla Stagione di musica antica del castello di Monselice, presentando in occasione dei 450 anni della nascita di John Dowland (1563) un progetto dedicato alla musica nella corte delle regine Tudor, celebrando così uno dei padri della polifonia inglese. Nel mese di luglio 2013 ha inaugurato l’estate culturale tizianesca con un concerto dedicato alle musiche della corte dell’imperatore Carlo V in occasione dell’arrivo in Italia del fondo di opere di Tiziano Vecellio del Museo nazionale di arte antica di Anversa. Nel marzo 2015 Kalicantus è stato invitato al festival di musica antica Wunderkammer, presentando il programma “L’alba del gusto”, eseguito nel salone del trono e delle feste del castello di Miramare di Trieste. Ha collaborato con la clavicembalista Paola Erdas per un originale concerto dedicato alla figura di Antonio Cabezon. Nell’aprile 2015 è stato invitato dalla cantante e direttrice francese Anne Azéma ad affiancare The Boston Camerata nell’esecuzione dei Carmina Burana medievali nella data italiana della tourneé europea del celeberrimo gruppo americano. Nel 2016 ha vinto il terzo premio al Concorso internazionale di interpretazione vocale “Irene” di Chivasso.

Stefano Trevisi

Si è diplomato in pianoforte principale presso il conservatorio “B. Marcello” di Venezia sotto la guida della professoressa Anna Colonna Romano. Ha seguito corsi di perfezionamento con B. Lagace, J. Ph. Tiollier, G. Gorog e A. Meunier. Ha studiato direzione di coro con Primo Beraldo e canto gregoriano e musicologia sacra e sacra Liturgia con Giulio Cattin. Contemporaneamente ha compiuto gli studi di Filologia Medievale ed Umanistica presso l’Università di Padova. È docente di pianoforte presso il Dipartimento Musicale del Collegio Pio X di Treviso di cui è coordinatore dei corsi di musica classica. Nel 2013 è stato invitato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche a dirigere artisticamente il progetto “Musica antica in casa Luisa e Gaetano Cozzi” che vede ospitati presso la suggestiva cornice di casa Luisa e Gaetano Cozzi a Zero Branco gli interpreti più importanti della musica antica impegnati in una attività di corsi di alta formazione. Per Fondazione Benetton Studi Ricerche segue il Festival di musica antica Giugno Antico. Ha creato e dirige il Festival Nuove Musiche dedicato al recupero delle antiche Chiese medievali del territorio trevigiano. Svolge attività concertistica sia da solista che in formazione cameristica. Ha creato e dirige il gruppo vocale Kalicantus Ensemble specializzato nell’esecuzione della musica rinascimentale con il quale presenta programmi in cui convivono pacificamente insieme alla Musica le altre espressioni dell’Arte.

Garda Trentino Early Music Weeks

Dopo il successo delle edizioni di debutto torna dal 28 settembre all’8 ottobre con la terza edizione il festival dedicato ai giovani early music performers e alla musica antica, proposta per lo più con strumenti antichi originali o copie fedeli e nelle prassi esecutive dell’epoca, in alcuni dei luoghi più importanti e belli del territorio altogardesano e ledrense, coniugando musica, arte e cultura enogastronomica. Garda Trentino Early Music Weeks propone più di quaranta esecutori provenienti da tutto il mondo (oltre all’Italia, Austria, Germania, Francia, Regno Unito, Giappone, Australia, Brasile) per concerti (della durata di circa 45 minuti) ricchi di brio e passione, pensati per coinvolgere il grande pubblico.

Per meglio apprezzare i capolavori dell’arte religiosa scelti per ospitare i concerti, ogni evento è introdotto da uno storico dell’arte che offrirà al pubblico una piccola visita guidata, mentre i migliori chef della zona presenteranno, al termine di ogni concerto, percorsi gastronomici volti alla scoperta delle eccellenze alimentari del nostro territorio, che a loro volta si porranno in dialogo con il concerto e con le location degli eventi. Ogni concerto inizia alle ore 20.45 e l’ingresso è sempre gratuito.

Il festival, a cura dell’associazione Arco Antiqua, è realizzato con il contributo di: Regione autonoma Trentino Alto Adige, Provincia autonoma di Trento, Comunità Alto Garda e Ledro, Comuni di Arco, Dro, Ledro, Nago-Torbole, Riva del Garda, Tenno; Garda Trentino SpA; Valle di Ledro; Bacino Imbrifero Montano, Associazione Albergatori e Imprese Turistiche della Provincia di Trento; Parrocchie di Dro, Torbole, Tenno, Bezzecca, Santa Maria Assunta di Riva del Garda; Casa degli Artisti; Pro Loco di Bezzecca; MC Spazio Arte; associazione Passione Cucina; Maso Giare; hotel garni Villa Magnolia; guesthouse Da Gianni.

Direttore artistico: Guido Trebo

Comitato scientifico: Donatella Melini, Giancarla Tognoni, Ludovico Mosena, Francesco Rocco Rossi