E’ Faedo il Paese del presepe

Per il secondo anno sarà allestito Faedo, su iniziativa della Pro Loco, il più grande presepe del Trentino. La proposta creativa, destinata a stupire i visitatori per la sua originalità, è stata illustrata oggi a Trento nell’ambito della piattaforma di comunicazione Cultura Informa dal presidente, Stefano Fontana. Sono intervenuti all’incontro con i giornalisti il sindaco, Carlo Rossi; la vicesindaco, Viviana Brugnara; il direttore della Federazione delle Pro Loco, Ivo Povinelli, e il priore della Confraternita degli Stellari, Bruno Filippi. Per oltre un mese, dal 2 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018, nel magico intreccio di portici, stradine e avvolti, settanta statue a grandezza naturale raffiguranti personaggi intenti a svolgere i lavori tipici della vita di un tempo, animeranno l’atmosfera natalizia del piccolo e caratteristico borgo che sovrasta la Piana Rotaliana.

Passo dopo passo, si potranno scoprire le varie scene del presepe, curate in ogni minimo dettaglio e allestite negli angoli più caratteristici del paese. Sarà possibile incontrare personaggi, realizzati con manichini, che indossano l’abbigliamento tipico del luogo oppure i costumi dell’epoca della nascita di Gesù. L’identità del paese di Faedo si esprimerà attraverso la particolare tipologia insediativa fatta di strade strette, avvolti e portici.

Così, nel “paese del presepe”, si troveranno persone intente ai lavori agricoli e artigianali: il falegname, le filatrici, le donne che preparano il pane, i mercanti, ma anche i bambini che giocano e ascoltano storie. Ci sarà anche la stalla con gli animali, ricreata in un antico avvolto destinato un tempo proprio al ricovero degli animali. Tutti i personaggi animeranno un fantastico borgo al centro del quale, nella piazza, sarà rappresentata scena principale, con la Sacra Famiglia collocata in una piccola, intima, capanna.

La sera di venerdì 5 gennaio, questa esperienza unica culminerà con la tradizionale “Canta della Stella”, in cui un lungo corteo di figuranti, con in testa i Re Magi, intonerà i canti natalizi di un tempo.

La novità di quest’anno è rappresentata dal “Mercatino della Stella”, un mercatino artigianale allestito all’interno di antiche cantine e stalle, che sarà aperto durante tutti i fine settimana di dicembre, dalle 10 alle 18.

Di sicuro effetto e suggestione soprattutto durante le ore notturne, il presepe sarà visitabile tutti i giorni, a qualsiasi ora, da sabato 2 dicembre a domenica 7 gennaio.