LO CHEF CANNAVACCIUOLO AMBASSADOR A EXPO MILANO

Alla squadra degli Chef Ambassador di Expo Milano 2015 si aggiunge il pluripremiato Antonino Cannavacciuolo. Dotato di forte personalità ed enorme carisma, lo chef è diventato famoso per aver condotto la versione italiana di “Cucine da Incubo” e per il libro “In Cucina Comando io”, che gli hanno permesso di mostrare tutto il suo talento e lo hanno reso uno degli chef più amati d’Italia. “Expo Milano 2015 – spiega il nuovo Ambassador – è una grande opportunità per il Paese: abbiamo grandi prodotti e quando all’estero assaggiano i nostri piatti dicono ‘wow!’”.

Di alimentazione e cibi nostrani Antonino Cannavacciuolo è appassionato: “Nascere a Napoli, secondo me, per un cuoco è una fortuna; inizi da bambino per gioco e per mancanza di giocattoli usi gli ingredienti”.

Per questo motivo, a Expo Milano 2015 ha deciso di aggiungere il limone: “Ho pensato a questo alimento, per i tanti usi che se ne possono fare. Per la tradizione campana il limone è tutto: un medicinale, un dessert, un rinfrescante, un aroma. È proprio un bell’ingrediente e oggi lo voglio portare ad Expo perché se lo merita”.

Lo chef è sempre stato sensibile ai problemi alimentari legati alla povertà e allo spreco: “Oggi senti statistiche mondiali da brivido. Quando pensi che nel lavoro si butta molto, realizzi che basterebbe un po’ più d’impegno per dar da mangiare a tante persone”.

“Antonino Cannavacciuolo è uno chef conosciuto e apprezzato in tutta Italia, in grado di mixare le sue indiscusse doti enogastronomiche con la ricerca di una cucina di alto livello e ricca di materie prime che si rifanno ai sapori mediterranei – dice Rossella Citterio, Direttore della Comunicazione di Expo Milano 2015 –. La sua notorietà sarà importante per divulgare con sempre maggior convenzione il messaggio dell’Esposizione Universale: garantire cibo sano, sicuro e sostenibile per tutti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*