Trentino, elicotteri e programmazione, Degasperi (M5S): “Siamo alle comiche”

Con un tempismo che ha dell’esilarante, subito dopo la segnalazione da parte dello scrivente dell’assenza forzata dell’elicottero Agusta AW 139 per la manutenzione programmata, la Provincia ha pubblicato l’avviso esplorativo per la fornitura, con contratto di noleggio, di un altro elicottero.

Ad affermarlo è il Consigliere Provinciale Filippo Degasperi (M5S) che, in una nota stampa ufficiale, continua: “Evidentemente i mezzi stradali alternativi promessi dal direttore generale il 7 marzo 2017, che sarebbero stati “rapidamente attrezzati” a due mesi di distanza tardano a palesarsi”.

Aggiungendo: “Anche la manutenzione (nonostante fosse “programmata”) deve aver colto di sorpresa i vertici provinciali. Infatti si è attesa la partenza per Foggia (peraltro tenuta rigorosamente nascosta, salvo l’intervento dello scrivente) dell’elicottero per pensare di sostituirlo”.

“Evidentemente – si legge ancora nella nota a firma Degasperi – la “programmazione” è un concetto che in Provincia trova interpretazioni e applicazioni sui generis. Nel frattempo, almeno fino all’espletamento della procedura di gara, il sistema Trentino sarà in “emergenza” (termine utilizzato dal direttore generale dell’APSS per evidenziare le conseguenze della disponibilità di 1 solo elicottero) nonostante le promesse lette sui quotidiani ormai due mesi fa. La nuova automedica non si è vista e per l’elicottero si è attesa la manutenzione “programmata” prima di decidere”.

Chiedendo, in una nuova interrogazione al Presidente del Consiglio Provinciale Bruno Dorigatti, per conoscere:

  • se era noto che l’elicottero Agusta avrebbe dovuto sottoporsi a manutenzione lunga, da che data era noto e a chi;
  • con quale frequenza gli elicotteri della Provincia devono sottoporsi a manutenzione;
  • quali soggetti sono titolati ad effettuare le manutenzioni e dove avvengono le stesse;
  • come mai si è attesa la partenza dell’unico Agusta per avviare le procedure per il noleggio di un ulteriore elicottero;
  • quali verifiche e quali approfondimenti sono stati eseguiti dal 5 marzo 2017 ad oggi sul tema;
  • come mai i mezzi indicati dal direttore generale Bordon si sono rivelati insufficienti al punto da richiedere l’integrazione del sistema con un mezzo a noleggio;
  • se, nel medio termine, è intenzione della Provincia acquistare un nuovo elicottero oppure proseguire con la formula del noleggio.