Fugatti (Lega Nord): “In arrivo altri profughi a Coredo?”

Non sono trascorsi molti giorni dall’incontro avvenuto a Tres tra la popolazione e il Dirigente Fedrigotti, alcuni rappresentanti di Cinformi e l’amministrazione di Predaia. I toni della serata, sebbene qualcuno abbia ringraziato i cittadini per lo spirito di accoglienza dimostrato, sono stati di tutt’altro tenore: molte le persone presenti alla serata e contrarie all’arrivo di queste persone.

Ad affermarlo in una interrogazione rivolta al Presidente del Consiglio provinciale è il Cons. Maurizio Fugatti, Lega Nord Trentino, che continua:

Le dichiarazioni poi del Dirigente Fedrigotti sarebbero state davvero imbarazzanti e dalle stesse sarebbero emerse tutte le criticità che da sempre la Lega Nord porta all’attenzione delle Istituzioni.

Detto ciò, in un’intervista, il Sindaco Paolo Forno ha dichiarato che il Comune di Predaia vede la presenza di 4 profughi a Mollaro, 6 profughi a Smarano, in arrivo ve ne sono 9 a Tres e 3 a Vervò; un numero che rispecchia, come sostenuto dal Primo cittadino, la quota stabilita per il Comune di Predaia.

Pare però che anche a Coredo siano in arrivo alcuni presunti profughi e anche questa volta la popolazione non pare essere stata informata di ciò. Se l’arrivo venisse confermato dal Primo cittadino, saremo nuovamente di fronte all’ennesima beffa a tutto danno della comunità che, quanto meno, ha il diritto di venire informata preventivamente di questa possibile presenza. E nel caso fosse vero, per quale motivo durante l’incontro avvenuto a Tres il 29 maggio ciò non sarebbe stato detto?

Tutto ciò premesso, – si continua a leggere – si interroga il Presidente della Provincia per sapere:

  1. Se corrisponde al vero che a Coredo verranno inviati alcuni profughi, dove e da chi verranno ospitati, quale il loro sesso, età e nazionalità;
  2. Considerato che ormai l’arrivo di presunti profughi avverrebbe senza il parere o comunque il confronto preventivo con la popolazione, se ciò si ritenga ammissibile e corretto;
  3. Nel caso di risposta affermativa al punto 1., quando verrà indetto un confronto con la popolazione;
  4. Se il Sindaco, già prima dell’incontro previsto a Tres per la serata di lunedì 29 maggio, era al corrente dell’arrivo di presunti profughi a Coredo e perché nel caso non sia intervenuto durante la serata informando i cittadini della cosa;
  5. Se sia previsto l’arrivo di altri profughi nel Comune di Predaia.