Berlato (FdI-AN): “Necessità di salvaguardare i nostri produttori di latte”

“La protesta degli allevatori italiani a Milano davanti al Centro congressi della fiera è solo uno dei tanti segnali di allarme che tutto il settore della zootecnia da tempo lancia affinché a livello nazionale ed europeo si prendano provvedimenti drastici contro una concorrenza sleale e il mancato rispetto del prodotto italiano”, afferma il Coordinatore regionale per il Veneto di Fratelli d’Italia-AN Sergio Berlato.

“Attenti a questi segnali di forte preoccupazione, come avvenuto in passato in altre sedi ed in altre situazioni – ribadisce Berlato – abbiamo colto anche nell’ottobre scorso, a pochi mesi dall’insediamento in Regione, le istanze dei nostri allevatori presentando due mozioni in cui io ero primo firmatario”.

“Una presa di posizione forte – prosegue l’esponente regionale di Fratelli d’Italia – con la quale, tramite un impegno assunto in sede di Consiglio dopo la votazione avvenuta in larga maggioranza, la Giunta regionale del Veneto deve fare costante pressione al Governo nazionale affinché difenda con determinazione in sede europea il latte italiano che segue procedure di controllo, un’etichettatura di origine obbligatoria, un costante monitoraggio tendente a mantenere alta la qualità, tutte misure non garantite dalla produzione straniera specie extra-europea”.

“E’ una evidente concorrenza sleale che fa doppie vittime: i nostri produttori spesso costretti a chiudere pur avendo investito per rinnovare gli impianti in modo da garantire ai consumatori un prodotto di salubrità e qualità garantita”, conclude Berlato.