BUFERA TRILINGUISMO: ROSSI E LA POLITICA DELLO STRUZZO?

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato alla stampa di Maurizio Fugatti, segretario provinciale della Lega Nord Trentino: Il Presidente Rossi, dopo aver annunciato a Borgo Valsugana l’avvio di una serie di incontri sul territorio per parlare del trilinguismo nelle scuole, pare abbia adottato la politica dello struzzo in seguito alla contestazione avvenuta all’Istituto Marie Curie di Pergine. Infatti, per evitare un confronto con i genitori e gli studenti, farebbe visita soltanto ai docenti delle scuole, forse sperando così di tenerli a bada. Ma questo modo di operare non farebbe altro che aumentare la protesta e l’esasperazione di alcuni docenti e genitori dato che questi ultimi, oltre a dare il via ad una petizione popolare online, starebbero volantinando all’esterno delle strutture scolastiche per far sentire la loro voce dato che lo stesso Presidente pare non aver alcuna intenzione di confrontarsi con loro.
Prima promuove gli incontri pubblici ed ora, dopo le contestazioni si nasconderebbe? Se è così certo delle sue proposte perché non apre al dialogo? Perché si nasconde nei palazzi e nelle scuole? Perché non incontra nemmeno i docenti precari che hanno presentato ricorso al TAR in seguito all’indizione di un bando che penalizza ulteriormente tale categoria?
Tante domande alle quali sarebbe utile una risposta concreta e trasparente da parte del Presidente Rossi o meglio forse dall’ “invisible man” o dell’ “Unsichtbarer Mann” o “homme invisible” (a seconda della lingua che preferisce utilizzare). Riporta il comunicato.

L’importante, vista la peculiarità linguistica del Trentino Alto Adige, dove si parlano tuttavia almeno 4 lemmi riconosciuti e diversi dialetti, sarebbe prima di tutto concentrarsi su una, di lingua. Ci permettiamo di aggiungere dalla redazione.

Questo è quanto emerge non solo dallo studio teorico sulla linguistica trentina, ma anche dal risultato degli stessi studenti e dal rendimento scolastico, valutato relativamente alla capacità di scrivere e parlare in italiano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*