Claudio Cia: su ex Hotel Panora Gilmozzi evidenzia il fallimento delle politiche provinciali

 

“La risposta dell’Assessore Gilmozzi alla mia interrogazione dello scorso luglio sull’ex Hotel Panorama di Sardagna ha portato alla luce l’ennesimo sperpero economico da parte della Provincia Autonoma di Trento”. Sono queste le parole pronunciate da Claudio Cia appena venuto a conoscenza che sono stati spesi oltre 4.139.140 euro per lavori di ristrutturazione e negli anni 2013 e 2014 si sono sostenuti costi di manutenzione pari a 64.104 euro.

Si parla di una struttura alta cinque piani e con ampie vetrate panoramiche completamente abbandonati a se stessi. Dall’esterno, attraverso le sue vetrate, si possono vedere gli ampi spazi inutilizzati, i pochi arredi rimasti e dopo le piogge anche ampie zone di infiltrazioni d’acqua, mentre le piastrelle che rivestono l’esterno dell’edificio hanno iniziato a staccarsi e a cadere. “L’assurdo è che tali spese sono state sostenute per uno stabile in stato di totale abbandono nonostante la sua posizione panoramica sulla città”.

Claudio Cia poi afferma: “Gilmozzi, nonostante le belle parole pronunciate nella risposta scritta, non ha dato una effettiva risposta al problema da me sollevato. Nello scorso luglio avevo infatti chiesto se vi è un confronto tra Provincia e Comune sul destino dello stabile. La risposta che oggi ho ricevuto si limita semplicemente ad affermare che l’ex-hotel Panorama è destinato a struttura alberghiera. Peccato che sino a oggi, ad eccezione di una veloce verifica del PRG, non è stato fatto nulla in tal proposito”.

Il Consigliere Provinciale di Civica Trentina conclude affermando che: “Se fosse stata una società privata a gestire lo stabile, questa oggi sarebbe fallita. L’imprenditoria pubblica provinciale per l’ennesima volta, grazie ai suoi governanti, si è dimostrata fallimentare”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*