Dalzocchio (Lega): "Convegni di temi di genere eventi che vogliono imporre visione"

Dopo il caos avvenuto a Trento qualche settimana fa a causa del convegno sulle differenze di genere, Mara Dalzocchio – Capogruppo in Consiglio provinciale della Lega – effettua alcune considerazioni sui convegni che hanno come oggetto i temi di genere.

Gli organi di stampa diffondono notizie di programmazione, per i prossimi giorni, di numerosi convegni sul tema di genere. Il primo avrà luogo già stasera nella sala della Circoscrizione Oltrefersina, un altro è previsto domani presso il Villaggio Sos di via Gmeiner e il terzo è fissato per il 3 maggio presso la Sala della Cooperazione” afferma la Dalzocchio attraverso un comunicato stampa.

Questa vera e propria esplosione d’interesse che cresce in via esponenziale dopo il convegno che si è tenuto il 22 marzo nel Palazzo della Provincia è una realtà di cui bisogna prendere atto” sostiene la Capogruppo. “Lo faccio con grande sorpresa, dal momento che si tratta di eventi che vogliono imporre solo una visione di pensiero, con la scusa di una manifesta superiorità culturale“.

Questo modello – continua la Dalzocchio – preoccupa moltissime persone che compongono quella maggioranza silenziosa che il 21 ottobre ha scelto chiaramente di rompere quel muro di silenzio. Noi ci siamo per quella maggioranza e non ci facciamo intimorire da questi soggetti che vogliono proporre una visione di pensiero poco costruttiva nei confronti della nostra società“.