Fugatti interroga sulle consulenze date alla Deloitte

La Lega Nord interviene sulle consulenze che vedono coinvolte la Cassa del Trentino S.p.A. e la Deloitte. Il tutto è nato con l’analisi del bilancio della prima relativo all’anno 2013 nella voce “Altre spese amministrative” (110.b) sono comprese tra le spese per consulenze Euro 122.286,00 relativi ad una consulenza richiesta a Deloitte Consulting Srl per supporto e assistenza alla privatizzazione di Informatica Trentina.

Infatti, nella nota integrativa al bilancio si specifica, in relazione alle variazioni in aumento rispetto all’esercizio precedente della voce “Altre spese amministrative”, che “le “Spese per consulenze” comprendono anche l’importo di Euro 122.286 della consulenza richiesta a Deloitte Consulting S.r.l. per il servizio di supporto ed assistenza nelle valutazioni concernenti la valutazione di aree di attività/servizi svolti da Informatica Trentina S.p.A.. Tale costo risulta recuperato dalla Provincia Autonoma di Trento, tra gli altri proventi di gestione, in quanto sostenuto in base a specifico mandato della stessa (Deliberazioni Giunta provinciale n. 45 del 21 gennaio 2011 e n. 8 del 13 gennaio 2012);”

Ad interessarsi della vicenda il Consigliere provinciale della Lega Nord Trentino Maurizio Fugatti che ha affermato: “Vista la natura della fumosa consulenza affidata da Cassa del Trentino a Deloitte (anche in relazione alla mission di Cassa del Trentino) e visto il costo non trascurabile della stessa (costo recuperato dalla PAT e iscritto a bilancio sotto la voce “Altri proventi di gestione”) ed il curioso sistema per cui la Provincia ha ritenuto opportuno affidare, anche attraverso le proprie società controllate, numerose consulenze a Deloitte, si ritiene utile indagare sui risultati che ciascuna di queste consulenze abbia poi nella pratica prodotto, visto l’ingente dispendio di risorse pubbliche”.