Nuovi scenari nel Centro-Destra: Toti concorrerà alle Primarie con Salvini e Meloni

Sulla sua pagina Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni ha presentato una nuova proposta che interessa tutto il Centro-Destra, ossia le Primarie per designare il candidato Premier nonché leader dell’intera coalizione.

Nel post la Meloni scrive: “Abbiamo le idee, i programmi e le persone giuste per costruire un progetto politico nuovo, che vada oltre gli schemi già visti e che sia fondato sulla sovranità e sugli interessi degli italiani, la cui leadership non potrà che passare dalla legittimazione dei cittadini. L’unico modo per mandare a casa Renzi è essere uniti: bisogna semplicemente stabilire insieme il metodo di selezione della leadership e un momento nel quale si chiede ai cittadini quale sia, tra i modelli proposti, il più efficace”.

“Per questo – continua – sia io che Salvini che Toti, ma immagino ci saranno anche altri, abbiamo dato la disponibilità a correre per le primarie di questa nuova proposta politica, che deve andare oltre la destra e la sinistra per sposare la sfida sovranista. Abbiamo la squadra le idee e l’entusiasmo per presentare agli italiani una proposta altra rispetto sia al servilismo di Renzi che all’inconcludenza dei cinquestelle“. Un discorso pregno di enfasi, che ripropone ancora una volta la possibilità di elezione diretta del proprio leader per il popolo di Centro-Destra. Possibilità più volte affossata da Silvio Berlusconi ai tempi d’oro in cui regnava incontrastato: oggi non è più così, la sua figura non è più politicamente imponente come in passato, e i leader dei vari partiti di Centro-Destra pian piano stanno costruendo una nuova strada più condivisa.

Interessante tuttavia la figura di Toti, che nel giro di poco tempo è riuscito a elevarsi sullo stesso piano dei leader nazionali Salvini e Meloni, reincarnando in qualche modo lo spirito del Cavaliere ripercorrendo il suo sentiero.

Ironico comunque il fatto che la Meloni, oltre ad affondare un colpo al rivale principale Matteo Renzi, attacchi i 5 Stelle di “inconcludenza”, ripercorrendone uno dei maggiori slogan a favor di sovranità (“”Oltre la Destra e la Sinistra”).

Il presidente di Fratelli di’Italia conclude: “E chiunque voglia guidarla o rappresentarla come candidato premier, se vuole essere credibile, dovrà essere legittimato dagli italiani”.