Paolo Diop è il nuovo responsabile all’immigrazione del Movimento Nazionale

Una nuova recluta è entrata a far parte dei ranghi del Movimento Nazionale per la Sovranità, la forza politica che ha avuto recentemente i natali dall’unione tra Azione Nazionale di Gianni Alemanno e La Destra di Francesco Storace: si tratta di Paolo Diop, il giovane di origini senegalesi balzato agli onori della cronaca per la sua militanza in CasaPound e per la sua simpatia verso il leader della Lega nord Matteo Salvini.

Paolo si definisce “nero e fascista” e il suo attivismo tra le fila della Destra italiana gli hanno portato non poche grane all’interno della comunità africana residente in Italia: il ragazzo racconta infatti di essere stato vittima di altri suoi conterranei e di aver ricevuto minacce anche pesanti, oltre ad essere schernito come “negro da cortile” al servizio del “padrone bianco”.

Paolo rigetta ogni accusa, affermando di aver intrapreso questa direzione per trovare una maniera pacifica per collaborare al benessere comune contro il razzismo. Il suo ingresso in CasaPound, infatti, è stato visto favorevolmente dagli altri militanti, e ora i suoi sforzi sono stati premiati venendo nominato Responsabile nazionale al Dipartimento Immigrazione del MN. Una vittoria per chi non vede il mondo solo in bianco e nero, ma si mette in gioco per il benessere di tutta la società.