Stefano Parisi, Pedrazzini(FI): “Se vince Parisi, vince Berlusconi e vince Forza Italia”

Milano, 27 febbraio 2016. – “Da quando Parisi ha accettato la candidatura, parlando con gli elettori, si avverte che siamo in ripresa mentre si sente il calo della sinistra. Riusciamo a trasmettere finalmente che la città non è cresciuta negli ultimi cinque anni e che la sinistra non sa governare, ma solo aumentare le imposte, noi invece, che amiamo la politica del fare, riporteremo i nostri valori a Palazzo Marino e, con la fermezza delle idee e dei principi che ci accomuna a Stefano Parisi, dimostreremo che non si può amministrare una città come Milano impoverendo con le imposte e con le tasse tutti i ceti sociali, non contestando decisamente, come sarebbe necessario, la criminalità imperante e non accorgendosi del disagio sociale in cui annaspa larga parte della popolazione. Come più volte mi è capitato di ribadire, si vince con progetti civici condivisi e con candidati che già hanno dato il meglio di loro stessi quando sono stati messi alla prova, in posizioni di responsabilità, grazie alla loro grande capacità di comprendere e di realizzare progetti innovativi. Queste elezioni saranno decisive, ricordo che anche D’Alema venne mandato a casa quando era al governo, dopo il risultato delle elezioni europee del 1999 e delle regionali del 2000. Auspico che, come a Milano, anche a Roma si possa trovare un candidato come Parisi per fare l’en plein”. Lo dichiara Claudio Pedrazzini, Presidente di Forza Italia nel Consiglio regionale della Lombardia, all’incontro di Stefano Parisi con i militanti di Forza Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*