CROLLO DELL’AFFLUENZA AI BALLOTTAGGI

I primi dati hanno parlato di un crollo dell’affluenza: alle 23 ha votato il 48,51% degli aventi diritto, quasi 20 punti in meno rispetto al primo turno, quando l’affluenza era stata del 52,4%. Ricordiamo che si è votato in 14 comuni capoluoghi di provincia: Foggia, Biella, Vercelli, Verbania, Teramo, Livorno, Modena, Pescara, Terni, Bergamo, Cremona, Padova, Pavia, Caltanissetta, e in 3 capoluoghi di Regione: Potenza, Bari e Perugia. Nelle Regioni a Statuto speciale si voterà in un solo Comune del Friuli Venezia Giulia (Porcia), in 8 comuni della Sicilia, tra i quali il capoluogo di provincia Caltanissetta e in un solo Comune della Sardegna, Alghero in provincia di Sassari.

A Livorno e Modena, città di fortissima tradizione a sinistra, il Partito Democratico per la prima volta ha subito “l’onta” del ballottaggio ed è insidiato dal Movimento 5 Stelle.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*