Immigrazione, Fontana (LN): “Ue e Renzi telecomandati dalla Turchia”

Il vicesegretario della Lega Nord sul vertice europeo: “Meglio Orban che ha posto il veto ai ricatti di Ankara”.

“12 ore di vertice per decidere di continuare a negoziare con la Turchia. Renzi e l’Ue sono telecomandati da Ankara, meglio Orban che ha posto il veto ai ricatti del premier turco Davutoglu”.

Lorenzo Fontana, vicesegretario della Lega Nord ed eurodeputato, non usa mezzi termini sul vertice europeo sull’immigrazione dei capi di Stato e di governo: “Il sistema Ue, di cui Renzi è il perfetto cortigiano, ha mostrato tutta la sua debolezza. La Turchia ha posto all’Ue condizioni inaccettabili, cioè ricevere altri fondi dopo i 3 miliardi promessi da Bruxelles quattro mesi fa (si parla di altri 3 miliardi), accelerare il processo di adesione e velocizzare l’accesso dei visti Schengen per i suoi cittadini. Ankara poi propone all’Ue uno scambio di rifugiati siriani “uno a uno”. Siamo allo scambio di figurine sulla pelle di esseri umani, questo sì vero razzismo”.