IRAQ. ALEMANNO CHIEDE CHE L’ITALIA INTERVENGA CON L’ESERCITO PER SALVARE I CRISTIANI

Si discute in queste ore come intervenire in Iraq. A riguardo è intervenuto anche Gianni Alemanno, membro dell’ufficio di presidenza di Fratelli d’Italia, che ha proposto una soluzione diametralmente opposta a quella avanzata da Di Battista nei giorni scorsi. L’esponente di FdI ritiene infatti che il rischio è “I ministri Mogherini e Pinotti ci verranno a dire che manderemo le armi ai curdi, così come gli Stati Uniti si limitano a bombardare a distanza e nessuno si sporca le mani realmente per salvare i cristiani e gli yazidi vittime del massacro da parte dei fondamentalisti islamici.”

Il vero problema è che “L’occidente è intervenuto in Iraq per salvare il petrolio e adesso esita per salvare vite umane. Sono settimane che il massacro continua con immagini orribili che arrivano ogni giorno. Non bisogna più aspettare.” La soluzione per Alemanno è quindi semplice: “L’Italia come centro del cristianesimo deve essere in prima linea e chiedere un intervento immediato di truppe di terra per salvare i cristiani. L’Iraq è solo la punta di un iceberg: in tutto il mondo i cristiani sono oggetto di una persecuzione senza fine. Come Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale siamo qui a manifestare perchè siamo stanchi di subire, vogliamo difendere i nostri diritti a cominciare dall’Iraq”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*