Oltre 1.700 profughi in arrivo nel Vicentino: la Lega Nord pronta a dar battaglia

L’europarlamentare Bizzotto: “Difenderemo con ogni mezzo il nostro territorio: i clandestini li accolgano negli uffici dei Ministeri e della Prefettura, non a casa nostra”.

Il bando di gara della vergogna con cui la Prefettura di Vicenza ha individuato oltre 30 tra cooperative, imprese e associazioni per mantenere 1.730 clandestini presunti profughi per una spesa totale di oltre 18 milioni di euro è un qualcosa di inaccettabile e di pericoloso per tutto il nostro territorio. Il Prefetto ci dica subito i luoghi esatti dove materialmente saranno alloggiati questi clandestini e sappia che non subiremo in silenzio questa situazione. Siamo pronti alle barricate e a forme clamorose di protesta e di disobbedienza per impedire che il Vicentino continui a riempirsi di extracomunitari di cui, spesso, non si conoscono neppure le generalità e che, come dimostrano i dati, nel 70% dei casi sono clandestini e non profughi”. Lo dichiara l’europarlamentare vicentina della Lega Nord, Mara Bizzotto.

Da Vicenza a Schio, da Bassano del Grappa a Quinto Vicentino, la nostra mobilitazione contro l’arrivo di clandestini sarà totale e pressante in ogni luogo ove saranno sistemati”, spiega l’europarlamentare Bizzotto. “I nomi delle cooperative che hanno vinto il bando sono noti, ma quello che ancora non si sa è dove saranno alloggiati questi immigrati. E’ doveroso quindi che il Prefetto tiri fuori subito i nomi dei paesi, delle strutture, delle abitazioni: se non ci saranno fornite queste doverose informazioni, dalla prossima settimana intaseremo di telefonate, giorno e notte, gli uffici della Prefettura e delle 30 società e cooperative che hanno vinto la gara. E se questo non basterà andremo a manifestare direttamente nelle sedi di queste cooperative che, in molti casi, sono vicentine e che già lavorano per Comuni della nostra provincia percependo soldi pubblici”.

Pur non conoscendo esattamente le vere sistemazioni di questi clandestini, è comunque spaventoso leggere l’alta concentrazione di alcuni numeri: la cooperativa “Con Te” di Quinto Vicentino si è aggiudicata 370 clandestini, l’hotel Adele di Vicenza 280, l’associazione Casa Colori di Bassano 52, mentre il Tourist Hotel di Sandrigo, con questo nome, accoglierà come turisti ben 150 immigrati che riceveranno vitto e alloggio gratis”, continua Mara Bizzotto

La Lega è pronta a difendere con ogni mezzo il nostro territorio di fronte a questa scandalosa e pericolosa situazione”, conclude la l’europarlamentare leghista. “I clandestini andrebbero rimpatriati subito, non accolti con vitto e alloggio a nostre spese. Se proprio vogliono trovare loro una sistemazione, il Prefetto di Vicenza e il suo capo, il Ministro Alfano, accolgano questi immigrati negli eleganti uffici di Ministeri e Prefetture che, di fatto, si sono già trasformate in agenzie di viaggio gratuite per clandestini”.