ORSA DANIZA. FRACCARO (M5S): “ESECUZIONE IN PIENA REGOLA”

“Daniza era uno splendido esemplare di orsa che viveva nel Parco dell’Adamello in Trentino, dove era stata introdotta nell’ambito del progetto di ripopolamento dal paradossale nome Life Ursus. Era una mamma che voleva prendersi cura dei suoi cuccioli ed è morta nel brutale tentativo di cattura. Le hanno sparato una dose di narcotico che l’ha uccisa, un’esecuzione in piena regola.” Sono queste le parole dette a caldo dall’Onorevole del Movimento 5 Stelle  Riccardo Fraccaro  in merito alla morte dell’orsa Daniza.

“Daniza – continua il pentastellato – è vittima della totale incapacità dell’amministrazione locale, che ha portato avanti una caccia selvaggia, immotivata e disumana. Il Presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi, deve rispondere di questo blitz criminale: si dimetta immediatamente. Il M5S aveva chiesto da tempo di ritirare l’ordinanza di cattura, proprio per evitare questo tragico epilogo, ma non è stato ascoltato. L’amministrazione trentina di centrosinistra si è dimostrata ancora una volta del tutto inadeguata a salvaguardare il nostro patrimonio naturale.”

Fraccaro chiede, dopo quanto avvenuto all’orsa, che chi ha causato questa tragedia si metta da parte. “Daniza è morta a causa una politica scellerata. Presenterò subito un’interrogazione parlamentare al cosiddetto ministro dell’Ambiente per conoscere la reale dinamica dell’accaduto e chiedere che i responsabili paghino per il loro delitto. Vogliamo giustizia per Daniza!” Conclude l’onorevole del Movimento 5 Stelle.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*