RENZI DIFENDE IL “TRENTINO ROSSO”

Il nuovo Presidente del Consiglio, nella replica agli interventi in aula di ieri, ha criticato aspramente il Senatore trentino Sergio Divina. L’esponente della Lega Nord aveva affermato nel suo discorso che: “Per onor di verità, Presidente, lei ha anche citato tra gli ultimi responsi elettorali vittoriosi per il PD le Provincie di Trento e Bolzano. – continua poi ribadendo che – Un consiglio: richiami il responsabile del suo ufficio elettorale perché, guardi, a Trento avete toppato persino nelle primarie; la guida della Provincia è finita in capo al Partito autonomista trentino tirolese e a Bolzano state facendo non la stampella, la stampellina – perché non è neanche necessaria – allo straripante potere della Südtiroler Volkspartei. Questo solo perché prenda un appunto perché forse le cose non le vengono nemmeno riportate correttamente.”

Renzi punta parte del suo discorso di replica a rassicurare gli esponenti del “Trentino Rosso”, uno dei fortini elettorali del Partito Democratico, presentando la sconfitta del suo partito alle primarie dello scorso giugno come una vittoria: “siamo orgogliosi di essere alleati con il PATT in Provincia di Trento. In entrambi i casi ( altro riferimento era l’ Alto Adige n.d.r.) – lo dico ai senatori della Lega – queste alleanze che hanno vinto rappresentano un forte riferimento territoriale che, forse, in altre parti del Paese in passato avevate anche voi e che ultimamente avete perduto. Anche in questo caso, facciamoci qualche domanda e diamo qualche risposta.”

Poi rassicura il Senatore affermando che non vuole alimentare polemiche, per lui il PATT è il PD territoriale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*