Terrorismo, possibile uccisione di due italiani. Gambarini (FI): “Dobbiamo fermare l’Isis”

“Due dei quattro dipendenti dell’azienda Bonatti di Parma rapiti lo scorso luglio in Libia dall’Isis potrebbero essere stati uccisi durante un raid. Il mio primo pensiero va alle loro famiglie, a cui esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà. Se confermata, si tratta di una notizia terribile che ci dice, di nuovo, che bisogna fare qualcosa per fermare il terrorismo e i criminali dell’Isis. Europa, Stati Uniti e Russia siano uniti per combattere la minaccia terroristica: solo insieme possiamo ottenere risultati. Infine, un pensiero anche altri due lavoratori della Bonatti rapiti in Libia. Mi auguro possano tornare presto a casa sani e salvi”.

Così Francesca Gambarini, capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Fidenza (Pr), commenta la notizia della presunta uccisione di due ostaggi italiani in Libia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*