Biancofiore a terra due volte, M5S supera Forza Italia

Michaela Biancofiore. Fonte: Facebook.com

Dopo il danno, la beffa per Michaela Biancofiore: è stata sconfitta a Bolzano dalla sottosegretaria Boschi, riuscendo però ad entrare in Parlamento grazie al collegio Piacenza-Parma-Reggio Emilia; al contempo, Forza Italia è stata superata in voti dal nemico diretto, il Movimento 5 Stelle. La vittoria di FI grazie alla coalizione non basta ad oscurare la crisi del partito berlusconiano, che non riesce a superare l’8%. Per quale motivo?

Per ora, a caldo, si possono fare due considerazioni. La prima, la sentita assenza di Giacomo Bezzi: un politico del suo calibro, con la sua esperienza in Trentino, probabilmente avrebbe aiutato la Biancofiore ad avere qualche punto in più. Bezzi si è sempre distinto per la sua professionalità e per l’affetto dei suoi elettori, perciò sarebbe stato un cavallo abbastanza veloce. Eppure è uno dei tanti profumi che già si sentiva nell’aria, e che forse è stato eccessivamente ignorato. Dunque, quale sarà il futuro di Bezzi? Guarderà ad altri lidi sicuri, come potrebbe essere il Carroccio della Vittoria leghista?

Chissà. Sembra semplice parlare a posteriori; per questo, meglio passare alla seconda considerazione, che è più un dato di fatto: Fraccaro ha coordinato il suo partito in modo eccellente, tanto da prendere, nella temutissima Bolzano, più di tutti gli altri partiti, secondo solo al gigante SVP. Una vittoria attenuata dalle coalizioni, certo, ma una vittoria che va lodata, per le dimensioni della novità. Un movimento che, nella Nazione quanto in Trentino, ha fatto (inaspettatamente?) il botto; un movimento che movimento non è più, l’antisistema che diventa sistema, la protesta che vince e si impone in un’Italia – ed in un Trentino – ormai stufi di subire e pronti a contrattaccare. Un enorme voto di protesta raccolto dai pentastellati con gioia.

Eppure, un risultato così era da prevedere, su tutti e due i fronti. Non resta che festeggiare ai vincitori, e riflettere a coloro che hanno vinto meno.

COLLEGIO UNINOMINALE BOLZANO – CAMERA

MARIA ELENA BOSCHI  41,23 %

dei quali

SVP – PATT 24,97%

PD 12,93 %

+EUROPA 2,47%

ITALIA EUROPA INSIEME 0,74%

CIVICA POPOLARE LORENZIN 0,27%

MICHAELA BIANCOFIORE 24,99%

dei quali

LEGA 14,13%

FORZA ITALIA 7,50%

FDI 3,02%

NOI CON L’ITALIA 0,33%

FILOMENA NUZZO 20,55%

M5S 20,55%

altri partiti sommati: 13,18%

 

REGIONALI – RISULTATI CAMERA TRENTINO ALTO ADIGE

SVP – PATT 24,17%

PD 14,66%

+EUROPA 2,54%

CIVICA POPOLARE LORENZIN 1,34%

ITALIA EUROPA INSIEME 0,64 %

TOT CENTROSINISTRA 43,35% – 5 SEGGI

LEGA 19,20%

FORZA ITALIA 6,98%

FDI 2,63%

NOI CON L’ITALIA 0,48%

TOT CENTRODESTRA 29,31% – 5 SEGGI

M5S 19.50% – 1 SEGGIO

 

REGIONALI – RISULTATI SENATO TRENTINO ALTO ADIGE

SVP – PATT 25,09%

PD 14,66%

+EUROPA 2,35%

CIVICA POPOLARE LORENZIN 1,41%

ITALIA EUROPA INSIEME 0,82%

TOT CENTROSINISTRA 44,35% – 3 SEGGI 

LEGA 19,19%

FORZA ITALIA 7,17%

FDI 2,66%

NOI CON L’ITALIA 0,55%

TOT CENTRODESTRA 29,57% – 3 SEGGI

M5S 19,28%