BOLZANO, RIEDER (M5S): “NON APPOGGIO IL GOVERNO DI SPAGNOLLI!”

“Ieri sera si è confermato quello che le voci di corridoio sussurravano da giorni: la caduta del Governo a favore di un commissario. Una strategia ben ingegnata dalla compagine Hager e Benko?? Tutto pare dare ragione a queste voci. Che andavano ben oltre, supponendo che Hager potesse avere “convinto” Spagnolli a fare in modo che la sua Giunta venisse bocciata”. E’ quanto dichiara Rudi Rieder, esponente del M5S Alto Adige.

“Come? Semplice: facendo in modo di avere una maggioranza limitata ad un Consigliere, ben sapendo – sottolinea Rieder – di avere “giuda” Pittarelli tra le fila, che avrebbe in ogni momento potuto far cadere il Governo. Ma non è tutto: le voci cattive metterebbero in dubbio anche la scelta del commissario, che potrebbe già essere stato individuato preventivamente da Hager e Kompatscher, a nome Hermann Berger. Tutto questo potrebbe essere vero?? Solo supposizioni?? Speriamo non sia cosí, anche se i fatti finora danno ragione a queste speculazioni”.

“Le trattative “difficili” (poi saltate con i Verdi), le chiusure verso Gennaccaro Lillo ed altri, che si erano resi disponibili… Perché non blindare la maggioranza con uno-due Consiglieri in più, sapendo di madame Benko? Adesso – continua l’esponente pentastellato – ci troviamo davanti al forte dubbio sulle competenze del commissario. Questo può a tutti gli effetti sostituire il Consiglio comunale e decidere su una questione importante come Benko, o le sue competenze si limitano alla ordinaria amministrazione? Molti sono convinti di sì e dicono che sia già li ad aspettare”.

“Questo ci porta a una decisione molto difficile e dolorosa – spiega Rudi Rieder -. Fare resuscitare Spagnoli, appoggiando questo Governo dall’esterno e affossare Benko in Consiglio comunale. Ma c’è da fidarsi?  Di una Giunta ed un Sindaco che hanno deliberato il pubblico interesse del progetto Benko e che adesso vorrebbero farci credere di voler votare contro?”.

“Ricordo che era stata la stessa SVP a “cedere“ 6 posti di lista ai soldatini di Hager – dichiara Rieder – sperando in un successo elettorale, finito in una vera disfatta per i pro-Benkiani. All’istruttoria pubblica, nel mio intervento, avevo detto che chi avesse votato a favore del progetto Benko avrebbe nello stesso momento deciso la fine della sua carriera politica. Di questo la SVP adesso si è resa conto e sta cercando di salvare la faccia, lasciando a noi la patata bollente, a noi la decisione se salvare la città dal male più grande, che sarebbe Benko, appoggiando il male minore, che sarebbero altri cinque anni di questo Governo”.

“Sono stato sul punto di dire di Sì, ci sto, ma poi ripensandoci bene ho cambiato idea. Il male minore in questo caso è il commissario, contro il quale – annuncia l’esponente del M5S Alto Adige – faremo una forte opposizione in piazza, assieme ai cittadini, una forte opposizione pubblica, perché devono essere i cittadini a decidere su un progetto di così grande importanza, possibilmente con un referendum, e non un commissario nominato dalla Provincia, una Provincia anch’essa coinvolta in innumerevoli scandali, come quello dei vitalizi, della Sel, dei fondi europei, e di tanti altri. Altre persone sotto pressione di poteri forti”.

“Ma resto dell’idea che il male più grande per Bolzano sia questo Governo, siano queste persone che da decenni si spartiscono poltrone e denaro pubblico, che accontentano i loro amici o i poteri forti. Anche se dovessimo riuscire a sconfiggere Benko qui in aula (e ne dubito fortemente) ne seguirebbero altri come lui, perché sono le persone al Governo che le fanno venire, che fanno le leggi ad personam, che pensano ai loro interessi anziché a quelli pubblici. Il male peggiore siete voi! Voto no!”, conclude Rudi Rieder.

[Photocredit www.trentinoaltoadige24news.it]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*