LA PAROLA A ENRICO LILLO

“Alla luce degli ultimi risultati amministrativi, e in considerazione della nostra situazione politica locale, mi permetto di fare una riflessione sulle necessità alle quali occorre dare risposte e sulle necessarie modalità di attuazione di tali risposte.”  È con queste parole che Enrico Lillo, Presidente del Comitato Regionale di Forza Italia, vuole affrontare il problema che deve risolvere il centrodestra nel futuro.

“Parto dal presupposto che lottare per vincere e portare il centrodestra al governo nelle maggiori città altoatesine e in quelle trentine non è, per noi, solo una sfida politica. È un traguardo necessario per restituire ai nostri concittadini-elettori una speranza fondata e credibile di riscatto da decenni di cattiva gestione politica e amministrativa da parte della sinistra che oggi più che mai in tempi di “vacche magre”, dimostra la sua incapacità di dare risposte concrete. Per fare questo noi tutti dobbiamo contribuire alla costruzione di una coalizione di centrodestra, capace di definire alleanze, capace di strutturare un soggetto aperto, plurale, in grado di rappresentare al meglio le diverse sensibilità. Dobbiamo farlo, coinvolgendo contemporaneamente tutti i partiti e i movimenti della nostra area, le associazioni a noi vicine e i singoli cittadini. L’apertura che deve caratterizzare questo impegno, però, deve superare la logica della somma dei pacchetti di voti utili per vincere le elezioni, che spesso si è dimostrata inutile per amministrare e risolvere concretamente i bisogni della comunità. – Lillo ribadisce che –  Le alleanze si devono fondare sui programmi, sulle regole di condivisione e programmazione dell’azione politica, e soprattutto occorre non dimenticare il passato caratterizzato da dannosi personalismi che hanno prevalso rispetto all’effettiva necessità di risolvere i problemi dei cittadini.  Per raggiungere questo obiettivo con una coalizione unita, solida, convinta e vincente dobbiamo fare molti passi indietro, o se vogliamo molti passi avanti. L’incontro tra i partiti deve rappresentare un passo importante, il passo avanti di cui ho accennato prima, nella costruzione di un progetto condiviso.

Forza Italia – conclude Lillo – invoca da tempo un lavoro unitario e teso a definire i contorni di un centrodestra solido, capace di rappresentare in maniera adeguata le richieste dei cittadini. La nostra inclinazione a lavorare in sinergia si sta già esprimendo attraverso lo stretto e silenzioso lavoro quotidiano che da diverso tempo stiamo svolgendo con gli amici al nostro interno e delle altre componenti del Centro Destra. Vogliamo andare oltre. Si tratta di percorrere un cammino difficile e lungo, ma che riteniamo debba essere percorso per intero.  Per le prossime amministrative è fondamentale la valutazione e il confronto dei programmi e la sintesi degli stessi. Si tratta di individuare le forme e le modalità condivise finalizzate a dar vita ad un contenitore che sia più di una semplice lista elettorale, ma un gruppo capace di rappresentare sul territorio un riferimento politico serio e credibile, con alla testa candidati sindaci rivoluzionari, come quelli che sono stati capaci di abbattere le roccaforti rosse in questi gironi. Se il Centro Destra riuscirà in questo intento anche con momenti di partecipazione democratica dei cittadini, vorrà dire che siamo sulla buona strada per raggiungere “l’oltre” che tutti si auspicano.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*