M5S SUL CASO SPAGNOLLI, BOLZANO

Riceviamo e volentieri pubblichiamo: “Il poltronificio Spagnolli e compagni si è rimesso in movimento. Cambiando ancora una volta le carte all’ ultimo momento il sindaco derogato e indagato è stato confermato.
Da parte della maggioranza è stato fatto di tutto per dare ragione a chi non è andato a votare. Gli spettacoli offerti da questo teatrino della politica sono stati disgustosi ed umilianti per l’ intelligenza dei cittadini: accattonaggio molesto di voti in campagna elettorale, presentazione di ineleggibili, mercato delle vacche in sede di formazione della giunta, serpi in seno, tradimenti di un giorno e confusione massima.
Un utilizzo ad personam delle regole, che grazie ad un ottimo azzeccagarbugli finiscono alla fine a favorire costantemente il Sindaco.”

Prosegue il comunicato: “Il Sindaco ha parlato di clima di tensione e di astio, è vero, c’è tensione e astio in Consiglio e purtroppo anche nella città, ma sono brutti sentimenti che nascono dalla sua gestione della città, da un atteggiamento di supponenza e di prepotenza nei confronti dei consiglieri e dei cittadini.
Siamo convinti che questa maggioranza non ha spessore, non ha visioni, vive solo del collante alle poltrone.
Noi vigileremo e cercheremo di portare la voce dei cittadini in consiglio e ai cittadini racconteremo le furbate dei politicanti della maggioranza. Ora prepariamoci e, come dice il sindaco studiamo, perché questo si deve fare e abbiamo sempre fatto. Certamente una delle prossime grandi battaglie sarà sulla questione Benko, che non è solo una discussione su un centro commerciale, ma un nodo centrale per lo sviluppo futuro della città.
Siamo convinti che solo grazie al lavoro di quotidiano di molti cittadini la questione sia oggi ancora sul tappetto e insieme a loro continueremmo a informare la città e i consiglieri comunali su questo grande affare che interessa aspetti diversi, dall’ urbanistica, alla mobilità, all’ aspetto sociale e di vivibilità in tutti i quartieri della città.”

In conclusione: “La nuova, si fa per dire, maggioranza, prosegue la stessa politica della precedente, occupazione di tutte le cariche, e già si è accaparrata , alla faccia della democrazia , la presidenza e vice presidenza del Consiglio, ora proseguiranno con l’ occupazione di tutti i Cda di aziende partecipate o meno, questo è quello quello che hanno fatto per 10 anni e che sanno fare. Noi vigileremo e denunceremo insieme ai cittadini.”

Firmato: Teresa Fortini, Cateerina Pifano, Rudi Rieder, Alberto Filippi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*