MANIFESTAZIONE “BRENNERO NON E’ LAMPEDUSA”

Questa mattina presso la sede della Lega Nord Trentino si è tenuta una conferenza stampa per illustrare la manifestazione che si terrà al Brennero, sabato 14 novembre alle ore 17.00, da parte del Carroccio trentino e della Lega Nord Südtirol contro la decisione di trovare una struttura in cui accogliere gli immigrati a spese dei contribuenti. Per l’occasione si terrà una fiaccolata, simbolo della vicinanza della Lega nei confronti della popolazione sudtirolese dimenticata dall’amministrazione e dalle Istituzioni della Provincia di Bolzano le quali preferiscono aiutare i profughi piuttosto che destinare le risorse alle famiglie e alle imprese locali che stanno vivendo un difficile momento economico e alle Forze dell’ordine che sono costrette a gestire una situazione caotica nonostante il Ministero continui a tagliare loro risorse

“Inoltre – afferma la Lega Nord – non dimentichiamoci che la nuova struttura potrebbe fungere da richiamo per i profughi presenti in altre Regioni, portando ripercussioni anche in Trentino dal punto di vista sanitario, dell’ordine e della sicurezza.

Il titolo della manifestazione è molto significativo (“Brennero non è Lampedusa”) poichè richiama una situazione che gli abitanti del comune siciliano stanno vivendo da tempo con disagio, attorniati da proteste degli immigrati per qualsiasi pretesa. Non vogliamo e non possiamo permettere che la nostra Regione diventi un porto di mare in balia dei profughi e delle associazioni che purtroppo paiono speculare sulla vicenda visti gli importanti introiti che ne ricaverebbero.

Basta Triton. Basta invasione. Diamo ai sudtirolesi e ai trentini quello che appartiene e spetta loro. Prima la nostra gente.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*