Trento, arrestati 11 profughi per spaccio e riciclaggio. La furia di Fugatti: “Rimpatrio subito!”

“L’arresto di 11 cittadini del Gambia nell’ambito dell’operazione “Mandinka” per traffico di stupefacenti e riciclaggio dimostra chi sono i profughi a cui il Governo concede asilo politico. E’ ora di aprire gli occhi e guardare in faccia la realtà, abbandonando i falsi buonismi che stanno solamente rovinando Trento e Provincia. I cittadini sono stanchi di vedere orde di stranieri, di finti profughi, che millantando finti motivi politici e umanitari, invadono il nostro territorio facendo il bello e cattivo tempo”. Così in una nota il Segretario Nazionale della Lega Nord Trentino, Maurizio Fugatti.

“Per questi criminali chiediamo il rimpatriato immediato nelle carceri del loro Paese. Allo stesso tempo insistiamo sulla massima urgenza di chiudere la frontiera del Brennero se non si vuole trasformare la regione in un porto di mare in mano a criminali, spacciatori e clandestini”, conclude Fugatti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*