Caso ITAS, Civettini: “Si accertino eventuali collusioni con la politica e si cancellino i vertici”

Ora che il bubbone Itas è scoppiato facendo rivoltare negli spazi celesti, l’onestà intellettuale, operativa e la correttezza amministrativa di Edo Benedetti, sembra che tutti sapessero e tutti hanno qualche cosa da dire, trasformando una Azienda seria, in un mattatoio, generato da quella che parrebbe una gestione allegra di qualche figura apicale, con una conduzione  border line e forse fuori dai percorsi della legalità e tutela dei soci e dei clienti, qualora si accertassero responsabilità e imputazioni precise.

Con queste parole, nella giornata odierna, ha esordito il Cons. Claudio Civettini di Civica Trentina, che è tornato a parlare in merito al caso ITAS che tanto, in quest’ultimo periodo, ha fatto discutere.

Itas, in ogni modo – ha continuato poi il consigliere Civettini – non va messa al macero per speculazioni politiche, perché è un patrimonio di opportunità per il Trentino, che va dai posti di lavoro, alle entrate fiscali, ma necessariamente e certamente vanno rottamati immediatamente tutti i vertici che abbiano saputo o non abbiano visto, poiché nella seconda delle ipotesi, sarebbe ancora peggiore che, quanto sarebbe sotto gli occhi di tutti, avesse attori primari ignari di quanto stava accadendo.

Proprio per questo, ha poi ribadito – insieme alla chiarezza nei rapporti con il mondo della politica trentina e non, corre l’obbligo comunque di cambiare decisamente rotta proprio per evitare “silenti” coinvolti o impareggiabili miopi, possano guidare l’Istituto fuori dalle nebbie e dalle chiacchiere in cui oggi versa, facendo ritornare immeditatamente quella necessaria fiducia, trasparenza, morigeratezza gestionale e affidabilità per tutti.

Concludendo infine: Un obbligo, questo, doveroso per le persone serie e veramente autonomiste, ben badando che per un pugno di voti in più, non si possono sbeffeggiare o banalizzare, centinaia di dipendenti, di agenti e Agenzie che con la loro serietà professionale, hanno potuto rendere ottimi vantaggi a tutti, territorio compreso.