CasaPound Trentino contro i contributi ai profughi a discapito degli Italiani

27,50 euro: questa è la cifra che il responsabile di Cinformi dichiara come spesa giornaliera  per ogni profugo ospitato in Trentino.
Mentre vediamo alcuni Italiani a Trento, a Riva del Garda, come anche in altre città, costretti a chiedere aiuto per avere un pasto caldo, non possiamo che trovare vergognoso leggere queste notizie sui quotidiani locali“, afferma CasaPound Trentino in nota. “La differenza tra le energie spese per le politiche di assistenza ai profughi, rispetto all’aiuto concesso ai Trentini in difficoltà, è caratterizzata ormai da un’iniquità tale da risultare intollerabile agli occhi di chi vede i propri concittadini lottare con sacrificio per ottenere ciò che viene concesso ad altri come dovuto“.
Come CasaPound non saremo mai stanchi di difendere i diritti degli Italiani, essendo presenti laddove le istituzioni sembrano più assenti“, conclude la nota.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*