CIVETTINI A DIFESA DELLA GESTIONE SCOLASTICA DELLA VAL DI LEDRO

Il Consigliere Claudio Civettini ha presentato un’interrogazione al Presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi, in merito all’accorpamento forzato imposto alla gestione scolastica della Valle di Ledro con Riva del Garda, dove  la Giunta provinciale di centrosinistra autonomista ha ridisegnato una reggenza di transizione, primo passo verso l’azzeramento della gestione.

 Civettini spiega che vi sono state “Vive, composte e preoccupate, le reazioni istituzionali e della gente, che, con la riservatezza e la correttezza che caratterizza anche quest’angolo di Trentino, hanno espresso la loro contrarietà a quella che oggi, non sarebbe più un’ipotesi, ma un’imposizione “renziana”, che non rispecchia certo lo spirito di una gestione autonoma e concertata delle risorse territoriali.”

 Le reazioni, ricorda il consigliere provinciale della Lega Nord, non sono volte a difesa di piccoli poteri o ruoli quanto piuttosto a necessità oggettive.

Civettini infine ricorda che “Anche l’incontro con intenti chiarificatori, svoltosi alla presenza del Presidente della Giunta provinciale, non ha prodotto quei convincimenti necessari ai residenti, giacche le argomentazioni sono insostenibili e, l’analisi tra costi e benefici, non certamente a favore dei benefici, se per tali, s’intendono gli interessi degli alunni della Valle di Ledro e non solo le ipotesi di tagli alla Cultura trentina.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*